Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

mercoledì 11 settembre 2019 - 14:34

A Bolzano la Festa del Ringraziamento 2019:

La tradizionale manifestazione altoatesina in cui si ringrazia la Natura per il raccolto dell’annata agricola

di Valerio Cruciani

BOLZANO – Il tradizionale appuntamento con la Festa del Ringraziamento a Bolzano in Piazza Walther quest’anno è previsto per la giornata di sabato 12 ottobre, dalle 8.30 fino alle 17.  Gallo Rosso sarà presente con 19 coltivatori diretti suoi associati – di cui 2 artigiani contadini con i loro meravigliosi manufatti - sui 40 stand totali dei contadini partecipanti, che in quella giornata accoglieranno le persone in visita alle loro bancarelle, raccontando il fascino della vita contadina a contatto con la natura ed esponendo i prodotti della loro terra freschi, sani e genuini. Distillati e vini, sciroppi di frutta, marmellate, uova, specialità di formaggi, latticini, erbe aromatiche, speck, salumi, carne, pane e tanto altro attireranno l’attenzione dei consumatori e saranno il tramite per condurli direttamente a chi li produce. Leo Tiefenthaler, Presidente dell’Unione Agricoltori e Coltivatori Altoatesini, ritiene infatti che “Il consumatore vuole sapere cosa sta mangiando e da dove hanno origine i prodotti. E saranno direttamente i contadini a fornire le informazioni necessarie”.

LA FESTA - La Festa del Ringraziamento è una manifestazione molto popolare che trae le sue origini fin dall’antichità, quando, organizzare la celebrazione annuale della Natura in onore dei raccolti che dona agli uomini, era considerato un momento imprescindibile e propiziatorio. Proprio questo è il senso che da diciannove anni si intende rievocare, per ribadire il forte legame dell’uomo con la natura e l’importanza che essa riveste nella vita di tutti da sempre.

IL LAVORO - Il lavoro del contadino è strettamente vincolato ai ritmi naturali: pioggia, neve, freddo, vento, sole, caldo, grandine, umidità sono tutti fattori che influiscono sull’andamento delle coltivazioni. Il buon esito del raccolto, pertanto, non sempre è garantito; per questo motivo Gallo Rosso sostiene l’operato dei contadini dei masi altoatesini associati, aiutandoli a sviluppare attività da affiancare all’agricoltura, come la vendita dei prodotti di qualità, attraverso vari canali come mercati, diversi negozi di alimentari e anche la bottega presente nel maso stesso, nonché lo shop online sul sito www.gallorosso.it. Per ottenere il sigillo di qualità Gallo Rosso sui loro prodotti, i contadini devono rispettare alcuni criteri fondamentali: i processi di lavorazione devono essere trasparenti e documentati e obbligatoriamente avvenire presso il maso; le materie prime lavorate devono provenire almeno per il 75% dal maso stesso; ogni prodotto deve superare una degustazione “anonima” eseguita da una commissione esterna di esperti.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Politica, il nuovo avanspettacolo 29 giugno 2020 10:02

Politica, il nuovo avanspettacolo

L’italico agone politico, mai come in questi giorni, sembra si sia trasformato in un grande varietà

ROMA - “L’uomo è, per natura, un animale politico”. Una delle più grandi ed importanti citazioni di Aristotele – che per primo identificò tre forme di...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Coronavirus, app Immuni: siete favorevoli o contrari?

Risultati