Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Scienze

A Milano l’inverno più caldo degli ultimi 123 anni

A Milano l’inverno più caldo degli ultimi 123 anni

Secondo le rilevazioni della Fondazione OMD la temperatura media della stagione è stata di 8 °C; dicembre e febbraio sono stati i più caldi di sempre

di Silvia de Mari

MILANO - Con una temperatura media di 8 °C, superiore di 3.5 °C al CLINO (il valore tipico del trentennio di riferimento), l’inverno meteorologico è stato il più caldo degli ultimi 123 anni a Milano. Secondo le rilevazioni dalla Fondazione OMD – Osservatorio Meteorologico Milano Duomo, in particolare della centralina di Milano Centro (presso la sede centrale dell'Università degli Studi), tutti e tre i mesi della stagione compresa tra il 1° dicembre 2019 e il 29 febbraio 2020 sono stati caratterizzati da valori ben al di sopra della norma.

LA TEMPERATURA MEDIA - Se la temperatura media di gennaio, 6.3 °C, ha superato di 2.7 °C quella tipica del periodo, addirittura dicembre e febbraio sono stati i più caldi di sempre, rispettivamente con una media di 7.6 °C (contro i 4.3 °C del CLINO) e di 10 °C (5.6 °C quella di riferimento). Natale, in particolare, è stato il giorno con il maggiore scostamento della temperatura media dalla norma: 11.3 °C contro i 3.4 °C del CLINO. Anche la media delle temperature massime (11.4 °C) e quella delle temperature minime (5.1 °C) sono state le più elevate di sempre: quelle tipiche del periodo sono rispettivamente 8.0 e 1.8 °C.

LA TEMPERATURA MASSIMA - La temperatura massima assoluta del trimestre, 20 °C, è stata registrata il 24 febbraio, all’interno di un mese in cui, a causa anche dei numerosi episodi di föhn, ben dodici giornate hanno chiuso con un valore massimo superiore ai 15 °C. Quasi primaverile anche la temperatura massima assoluta di dicembre: 16.4 °C, rilevati sempre il giorno di Natale.

I GIORNI DI GELO - Solo tre sono stati i giorni di gelo, con temperatura minima inferiore allo zero, dal 7 al 9 gennaio, un periodo caratterizzato da nebbie e foschie. Non si sono mai verificate invece giornate di ghiaccio, durante le quali cioè la temperatura massima rimane inferiore allo zero. La massima più bassa, 2.8 °C, è stata registrata il 7 gennaio, mentre il record di minima assoluta della stagione (-0.8 °C) appartiene al 9 gennaio.

PIOGGIA - Sono stati invece 132.7 i millimetri di pioggia cumulati nel corso dell’inverno, un valore inferiore alla media CLINO di 176.6 mm; i tre mesi, però, dal punto di vista delle precipitazioni hanno avuto comportamenti differenti. Se dicembre, infatti, è stato uno dei più piovosi degli ultimi anni con 93.6 mm di accumulo (contro i 69.4 mm tipici del periodo), decisamente più avari di precipitazioni sono stati gennaio (31.8 mm) e ancora di più febbraio (7.3 mm), con le piogge limitate perlopiù a singoli episodi: a gennaio ben 27 mm di pioggia sono caduti nella sola giornata del 18. Tra il 23 dicembre e il 16 gennaio, inoltre, si sono susseguiti ben 25 giorni senza piogge (con giorno di pioggia si intende una giornata con un accumulo di almeno un millimetro).

NEVE - L’unica nevicata del trimestre si è verificata il 13 dicembre, con fenomeni di neve e pioggia mista a neve in mattinata, che non hanno però dato luogo ad accumuli significativi.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

2021, sarà l’anno della svolta anti-Covid?

Risultati