Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Cronaca

Abuso della chirurgia plastica: esce “L'istmo di Panama non è una banana“

Abuso della chirurgia plastica: esce “L'istmo di Panama non è una banana“

Con il patrocinio del Corriere dello Spettacolo il romanzo satirico sull'eccesso di chirurgia plastica

di Silvia de Mari

ROMA - È un romanzo satirico in cui a parlare sono le rughe delle donne, un bisturi, e il botulino. È "L'istmo di Panama non è una banana" dell'autrice Barbara Appiano, un libro esilarante sull'abuso della chirurgia plastica e sulle donne che non vogliono invecchiare condito di una sana invidia: "senza non avrei potuto scrivere questo libro" dice la stessa autrice. Un libro nato da una visione quando in televisione "vidi una showgirl che al posto della bocca aveva due pneumatici da neve che le impedivano di sorridere".

SATIRA - Il libro è un dialogo tra le rughe condannate al fine vita di un chirurgo plastico, del botulino e di un bisturi. La satira condensata di sagace e acuta ironia è il ritratto che la scrittrice "disegna" per le donne di oggi che hanno l'ansia della ruga e che si sottopongono ad accanimento terapeutico pure di perpetrare l'eutanasia alla ruga di troppo. A ciò si aggiunge che Barbara Appiano dedica il libro agli invidiosi che sono la linfa dell'esibizionismo contemporaneo, che fomenta il disturbo della personalità narcisistico-compulsivo attraverso l'abuso dei social, che creano la competizione estrema tra simili. Perché non bisogna invecchiare, non bisogna ingrassare, bisogna essere ricchi e avere successo, sempre e comunque.

IL TALENTO - Barbara Appiano è un genuino, prolifico e autentico talento fuori dagli schemi, capace di dare vita ad una scrittura surreale con metafore e allegorie. Un talento che ha dato vita ad un nuovo titolo irriverente, con la partnership del Corriere dello Spettacolo, il giornale quotidiano on line diretto dal giornalista e scrittore Stefano Duranti Poccetti, e una copertina particolare, un assemblaggio del quadro di Mario, fratello dell'autrice, dal titolo "La matassa" e l'opera "Ritratto parapsicologico di donna adulta" del pittore Andrea Guasti.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Sardine, “Lascia o raddoppia” in vista di future elezioni 1 giugno 2020 10:02

Sardine, “Lascia o raddoppia” in vista di future elezioni

Il movimento si auto-dichiara in aperta opposizione al populismo, eppure...

“Tempi duri per i troppo buoni” recitava e recita tuttora un adagio popolare, che sta a sottolineare come la mancanza di malizia o scaltrezza possa lasciare dietro i più puri o,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Serie A, è giusto ripartire?

Risultati