Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Parlamento Europeo

Accordo UE sulle regole del mercato elettrico

Un accordo migliore per i consumatori, inclusi contatori intelligenti e prezzi dinamici

di Giulio Calenne

BRUXELLES - Martedì la creazione di un vero mercato dell'elettricità nell'UE per integrare meglio le energie rinnovabili è stata provvisoriamente concordata tra i membri del Parlamento europeo e gli Stati membri dell'UE. Una revisione delle norme del mercato dell'elettricità dell'UE è stata concordata in via informale per affrontare gli ostacoli al commercio transfrontaliero di elettricità e creare un vero mercato europeo dell'elettricità in cui il 70% di tutta l'elettricità può attraversare liberamente i confini dell'UE. Ciò renderà più facile integrare l'energia rinnovabile nella rete elettrica e quindi sostenere gli sforzi per raggiungere l'obiettivo vincolante dell'UE del 32% di energie rinnovabili entro il 2030. Inoltre, si adopera per rendere il mercato dell'energia elettrica dell'UE più competitivo e orientato al consumatore.

LE NORME - Le norme dell'UE consentono attualmente alle autorità nazionali di pagare le centrali convenzionali in stand-by per un periodo di tempo limitato se c'è un picco di domanda o una carenza temporanea di energia rinnovabile (ad esempio, vento e sole), noti come meccanismi di capacità. Come richiesto dal Parlamento, il testo concordato prevede un'ulteriore valutazione dell'UE (insieme a quelle nazionali) sui rischi di una possibile carenza di energia elettrica negli Stati membri per evitare l'uso non necessario di tali eccezioni.

LIMITI - Inoltre, limiti più severi per gli Stati membri disposti a sovvenzionare le centrali elettriche come meccanismo di capacità impediranno alle centrali elettriche a carbone più inquinanti in Europa di ricevere aiuti di Stato. Le centrali che emettono più di 550 gr di CO2 / kilowattora di elettricità non ricevono sovvenzioni dallo stato per rimanere in stand-by in caso di picco della domanda di energia elettrica. Le misure si applicheranno a tutti i nuovi meccanismi di capacità dalla data di entrata in vigore del regolamento e a quelli esistenti dal 2025.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati