Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Sport

Ad Ascoli Piceno il grande ciclismo internazionale

Ad Ascoli Piceno il grande ciclismo internazionale

Una due-giorni orfana dallo scorso anno del suo grande ed illustre “pioniere” Alfonso Ceci

di Silvia de Mari

ASCOLI PICENO - La macchina organizzativa dell'International Piceno Sprint Cup-Memorial Cav.Alfonso Ceci si è rimessa subito in moto per far si che la quarta edizione in programma tra venerdì 7 e sabato 8 agosto, presso il velodromo Monticelli ad Ascoli Piceno, sia ancora un evento degno di nota e di primissimo livello. Dopo il grande consenso ottenuto nelle tre precedenti edizioni, a coordinare dal punto vista tecnico e logistico i preparativi ci sarà in prima linea il Team Ceci Dreambike-Piceno Cycling Team con la regia di Claudio Ceci, affiancato dai suoi validi ed instancabili collaboratori in seno al Centro Pista Ascoli (Giuliana Ciannavei, Massimo Gemellesi, Elpidio Seghetti, Paolo Ciciani, Antonio Marucci, Giovanni Pizzingrilli, Davide Ceci, Nadia Ceci, Serafino Salvi, Cesare Girardi e Graziella Ciannavei).

LA DUE GIORNI - Una due-giorni orfana dallo scorso anno del suo grande ed illustre “pioniere” Alfonso Ceci che, a partire dagli anni settanta, si adoperò affinchè nascesse ad Ascoli Piceno un velodromo che potesse dare la possibilità a tanti ragazzi di cogliere traguardi nazionali ed internazionali per poi portare avanti la gestione del Centro Pista Ascoli riconosciuto da tutti come una vera e propria scuola di settore. Fu proprio Alfonso Ceci ad avviare i nipoti Luca, Francesco e Davide ad una carriera gloriosa in pista tra titoli italiani, europei, mondiali e prove di coppe del mondo sotto la spinta del figlio Claudio che è a capo del Team Ceci Dreambike-Piceno Cycling Team, squadra dedita solo e soltanto al ciclismo su pista che annovera quest’anno Francesco Ceci (strabiliante la sua performance lo scorso anno proprio nel velodromo ascolano ottenendo il tempo stratosferico di 1’05”773 nel chilometro da fermo), Dario Zampedri (nuovo record del mondo master sui 200 metri nell’agosto 2019 in Messico ad Aguascalientes con il tempo di 9"941 alia media di 72,427 km/h), Cristian Berardi e la rivelazione Daniele Napolitano, uno juniores di primo anno che ha fatto vedere il meglio di sé recentemente a San Giovanni al Natisone totalizzando 10”9 nei 200 metri.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati