Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

Ai Giardini di Castel Trauttmansdorff la primavera sboccia insieme all’amore

Ai Giardini di Castel Trauttmansdorff la primavera sboccia insieme all’amore

Uno dei luoghi più affascinanti dei Giardini di Castel Trauttmansdorff è il Giardino degli Innamorati

di Anna Arena

MERANO – Uno dei luoghi più affascinanti dei Giardini di Castel Trauttmansdorff è il Giardino degli Innamorati, l’area nella parte superiore del parco dedicata alle persone che provano il sentimento più profondo per l’essere umano: l’amore. Con l’arrivo della primavera si è più propensi all’innamoramento perché l’energia vitale della natura che si riafferma dopo la stagione invernale infonde una carica positiva, la voglia di emozioni intense e allo stesso tempo di gioia e leggerezza.

INNAMORAMENTO - Fa parte, infatti, dell’innamoramento il lasciarsi andare al sentimento, vivendone gli aspetti giocosi insieme a quelli seri e cogliendo dell’amore la natura effimera ed eterna allo stesso tempo. A celebrazione di tutto ciò è stato concepito il Giardino degli Innamorati, che definisce l’inizio della sua area attraverso un arco in ferro battuto con alcune piante rampicanti. Subito al di là, un percorso sinuoso con la frase “ti amo” scritta in sette lingue, porta ad un’oasi acquatica con tre padiglioni-isole a forma di giganteschi mazzi di fiori colorati in cui i visitatori possono recarsi passando attraverso l’acqua o per un percorso galleggiante.

IL PRIMO PADIGLIONE - Il primo padiglione con i fiori di un giallo solare rappresenta “l’abbandono”: una fontana in marmo di Covelano aiuta, bevendo dai vari ugelli, a liberarsi dai sentimenti negativi e dalle costrizioni come infedeltà, invidia, gelosia, dubbio, egoismo e rabbia, mentre ai vizi personali è dedicato un apposito rubinetto. Il secondo è il mazzo di fiori rossi, che rappresenta “la promessa” e contiene un grande cuore di marmo bianco a cui svelare la propria promessa d’amore; nel terzo, dai fiori bianchi, c’è una postazione con dei fogli di cartamela in cui immortalare i propri desideri depositandoli poi in una cassetta. Nel sentiero che conduce all’uscita si attraversano tre archi in ferro, dove sono stati inseriti dei cilindri contenenti le ceneri dei desideri espressi negli anni dagli innamorati nel terzo padiglione.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati