Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Cronaca

Air France dà il benvenuto al suo primo Airbus A350

Air France dà il benvenuto al suo primo Airbus A350

Da molti anni, Air France è impegnata a ridurre il proprio impatto ambientale

di Giordano D'Angelo

PARIGI - Il 27 settembre 2019, Air France, presso gli hangar Airbus di Tolosa (Francia) ha preso in consegna il suo primo Airbus A350, l’aeromobile di ultima generazione dalle forti caratteristiche di sostenibilità che può accogliere un totale di 324 posti. Entro il 2025, la compagnia accoglierà un totale di 28 Airbus A350-900 nella propria flotta.

IL PRIMO - Il primo Airbus A350 di Air France effettuerà il primo volo commerciale il 7 ottobre e, nel corso del 2020, sarà gradualmente impiegato su 6 diverse rotte: Abidjan (Costa d'Avorio), Bamako (Mali), Toronto (Canada), Il Cairo (Egitto), Seoul (Corea del Sud), Bangkok (Thailandia).

IMPATTO AMBIENTALE - Da molti anni, Air France è impegnata a ridurre il proprio impatto ambientale attuando azioni concrete. La leva principale per ridurre l’impatto ambientale rimane la modernizzazione della flotta Air France rappresentata, oggi, dall’introduzione del primo A350.

I CONSUMI - Questo aereo consuma il 25% in meno di carburante (cioè 2,5 litri per passeggero/100 km) grazie all`utilizzo di materiali fino al 67% più leggeri (53% di compositi e 14% di titanio). Inoltre, il suo impatto acustico è stato ridotto del 40%. Air France ha deciso, inoltre, di rifornire parzialmente il volo di inaugurazione del nuovo Airbus A350 tra Tolosa e Parigi-Charles de Gaulle con biocarburante.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati