Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

Al  Museo Nazionale delle Arti e delle Tradizioni popolari arriva “In (re)viva voce”

Al Museo Nazionale delle Arti e delle Tradizioni popolari arriva “In (re)viva voce”

Strategie e processi di valorizzazione delle tradizioni musicali

di Davide Mancini

ROMA - In (re)viva voce, edizioni Squilibri, Vincenzo Lombardi getta uno sguardo sui processi che, nel panorama musicale contemporaneo, tendono a ridefinire l’idea di “tradizione musicale” e offre una riflessione sui fenomeni di ridefinizione e reinvenzione delle idee di identità musicale, soprattutto all’interno delle pratiche del repertorio della “musica tradizionale”, e sui processi di patrimonializzazione in atto. Con una ricostruzione delle varie fasi della ricerca etnomusicologica in Molise e una ricognizione sugli archivi sonori istituzionali e privati di maggior pregio, il volume offre anche i risultati del progetto In (re)viva voce, promosso dal Dipartimento spettacolo del MiBACT e finalizzato alla valorizzazione del patrimonio delle musiche molisane, sia delle comunità romanze sia di quelle alloglotte, arbëreshe e croate.

LE COMPOSIZIONI - In questa prospettiva si collocano soprattutto le 19 Composizioni per Coro, presenti nel volume, realizzate da 14 musicisti, molisani e non, di varie fasce d’età e di diversa formazione culturale, a partire dalle trascrizione musicali di brani cantati, notate da etnomusicologi e musicisti nel corso degli anni, dal 1950 ad oggi, con particolare riferimento alle registrazioni effettuate da autori di prestigio come Alberto Maria Cirese e Diego Carpitella.

LA PRESENTAZIONE - Dopo i saluti istituzionali di Leandro Ventura (Direttore dell’Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia, Segretario Regionale per il Molisee Direttore del Polo Museale del Molise del MiBACT) e di Antonio Parente (Direzione Generale Spettacolo del MiBACTAttività liriche e musicali) il volume sarà presentato da Maurizio Agamennone (Università degli studi di Firenze), Emilia De Simoni (Istituto Centrale per la Demoetnoantropologia) e Serena Facci (etnomusicologa Università di Roma “Tor Vergata”).

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Roma, giunta Raggi: avete fiducia?

Risultati