Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

Al Silena di Valles, in Alto Adige, c’è il Kingdom of yoga

Al Silena di Valles, in Alto Adige, c’è il Kingdom of yoga

80 mq con parquet riscaldato e vista sulle montagne

di Claudio Carassiti

BOLZANO – Ricaricare i punti di forza, abbracciare l’universo e seguire il proprio ritmo, per riconnettere corpo e mente: ormai si sa, lo yoga è una pratica che fa bene tanto al fisico quanto alla pische. I benefici sono molteplici: aumenta la flessibilità e la resistenza del nostro corpo, corregge la postura e combatte il mal di schiena; migliora la respirazione e la concentrazione, lasciando da parte ansie e preoccupazioni; aiuta l’organismo a disintossicarsi e rallenta l’invecchiamento delle cellule; e, non da ultimo, concilia il sonno e restituisce il buon umore. Fare yoga in montagna, poi, è un’esperienza unica: l’aria pulita dell’alta quota e la quiete della natura favoriscono la piena armonia tra il mondo interiore e l’ambiente intorno, proiettando nelle maestose cime un traguardo di elevazione spirituale. 

SILENA - E quando si parla di yoga in quota il Silena, retreat hotel adagiato sull’altopiano di Valles, a 1.350 mt di altezza, è senza dubbio il posto giusto. La Resident Yoga Teacher Nina tiene lezioni più volte la settimana (7 per la precisione, livelli 1 e 2) di Hatha, Vinyasa e Yin Yoga: quando è possibile le lezioni si tengono all’aperto, accanto alla piscina, a volte sulla terrazza sul tetto, altre volte su un prato o nel bosco accanto per uno scambio di flussi energetici con gli alberi e la natura, altrimenti nel bellissimo spazio yoga dell’hotel, il Kingdom of Yoga, 80 mq con parquet riscaldato e vista sulle montagne, accesso diretto al giardino e una tranquillità infinita perfetta per la meditazione finale, con tanto di tazza di tè sul tappetino...

ACROYOGA - E poi c’è l’acroyoga, da fare in coppia: un “volo terapeutico” dove il flyer si libra nell’aria lasciando andare tutta la tensione muscolare e il controllo, distendendo, allungando e massaggiando il corpo mentre si concentra sulla respirazione e sulla sensazione, sostenuto in modo sicuro dalla sua “base”. Per un bella iniezione di coraggio e di fiducia in se stessi e nell’altro.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati