Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

Arezzo Città del Natale chiude in bellezza

Per i bambini arriva “la zucca dei desideri”

di Valerio Cruciani

AREZZO - Arezzo Città del Natale chiude in bellezza. Domenica 6 gennaio, cala il sipario sul lungo calendario di appuntamenti ed eventi dedicati alle festività natalizie che la Fondazione Arezzo Intour ha realizzato per permettere di vivere uno dei centri storici più belli d’Italia, all’insegna del divertimento e della magia.

PER I BAMBINI - Saranno i bambini i protagonisti del gran finale previsto al “Christmas village” del Prato, dove nel pomeriggio del 6 gennaio sarà allestita “La zucca dei desideri”, una struttura gonfiabile a forma di zucca dove i piccoli potranno assistere – ad ingresso gratuito -  a uno spettacolo loro dedicato. Guidati da un attore che, con l’ausilio di maschere, oggetti e ombre cinesi, racconterà storie di misteri, di streghe, di mostri, i bambini saranno invitati a lasciare un desiderio e una paura prima di entrare nella Zucca gigante e immergersi in un’atmosfera da favola.

IL VILLAGE - E fino al 6 gennaio, il “Christmas village” del Prato offre divertimento anche ai più grandi con la “Game Arena”, vero paradiso per chi ama i giochi elettronici e tradizionali con la presenza di numerose piste di macchinine. I visitatori potranno sfidarsi con il GranPrix Slot oppure con le playstation e verranno organizzati tornei di videogames tra i titoli più conosciuti, fra i quali Fortnite e League of Legends e FIFA 19. Tra le attrazioni della “Game Arena” anche uno spazio Lego che permetterà di giocare con gli immortali mattoncini. “Game Arena” sarà aperta venerdì 4 con orario 11.00-19.00 e sabato 5 e domenica 6 con orario 11.00-20.00.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Sardine, “Lascia o raddoppia” in vista di future elezioni 1 giugno 2020 10:02

Sardine, “Lascia o raddoppia” in vista di future elezioni

Il movimento si auto-dichiara in aperta opposizione al populismo, eppure...

“Tempi duri per i troppo buoni” recitava e recita tuttora un adagio popolare, che sta a sottolineare come la mancanza di malizia o scaltrezza possa lasciare dietro i più puri o,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Serie A, è giusto ripartire?

Risultati