Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Sport

Asd Belvedere squadra calabrese rivelazione del ciclocross nel Sud Italia

Asd Belvedere squadra calabrese rivelazione del ciclocross nel Sud Italia

Per il 2021 una ventata di novità: l’inserimento di tre nuovi atleti, l’innesto di una presenza femminile tra gli allievi e l’organizzazione di eventi all’arena

di Alessia Salmoni

ROMA - Una squadra che punta a lavorare con i giovani e a sorprendere con pochi atleti ma buoni! Ecco le caratteristiche dell’Asd Belvedere, la società di Belvedere Marittimo che si è data in questa stagione invernale del ciclocross un’organizzazione molto importante nella promozione dell’attività fuoristrada e per portare un pizzico di orgoglio ciclistico calabrese in giro per l’Italia.

IL TEAM MANAGER - In cabina di regia, c’è la bontà del lavoro del team manager Filippo Gaglianone, nell’intento di supportare al meglio questi ragazzi emergenti verso un futuro di primo piano nelle altre discipline delle due ruote e per arrivare pronti nel ciclismo che conta: un esempio su tutti Nathan Sbabo, per anni cresciuto con l’Asd Belvedere, il cui talento nelle corse fuoristrada è stato premiato con il salto tra gli juniores (categoria internazionale) dove correrà su strada in Umbria con la formazione perugina della Forno Pioppi.

LA CATEGORIA ALLIEVI - Da poco il ciclocross è stato archiviato in bellezza con i ragazzi delle categorie allievi, juniores ed under 23 che hanno costantemente gravitato nelle prime posizioni delle cinque gare del Mediterraneo Cross, a cominciare da Francesco Presta (quinto di categoria open), molto bene anche Gabriele Sarro (10°) e Antonio Grosso la Valle (12°) tra gli juniores, Manuel Raffo 14°tra gli allievi ed anche l’emergente Manuel Riente, dodicesimo tra gli esordienti primo anno.

LE RISORSE PIU' IMPORTANTI - “Lavoro e determinazione sono state le nostre risorse più importanti per andare avanti e per programmare il nostro futuro – spiega Filippo Gaglianone –, anche in un periodo complesso che stiamo vivendo con la pandemia di Covid-19. Siamo una sorta di cattedrale nel deserto anche agli occhi degli organi federali, senza un minimo di supporto e di ammirazione. Per questo noi abbiamo risposto con i fatti sul campo e nel fango del ciclocross. Ai nostri ragazzi piacciono i sacrifici e col tempo questi vengono ripagati nel migliore dei modi. Siamo riusciti a metterci in gioco e a prendere parte ai Campionati Italiani di Ciclocross a Lecce. Colgo l’occasione per ringraziare i nostri affezionati sponsor Fiat Impieri, Martorelli Group, Ciclone, Giochi Cocorito, Idea Verde di Francesco Sarro, Conad Belvedere Marittimo, Maulicino Infissi, Lifestyle e il partner internazionale Ristorante Terun di Palo Alto in California. Il loro apporto è determinante per lo svolgimento della nostra attività che coinvolge diversi giovani del comprensorio”.

L'OBIETTIVO - L’Asd Belvedere vuole accendere i riflettori sul ciclismo non solo come sport agonistico, ma come esempio virtuoso nel creare aggregazione, spirito di gruppo e veicolare valori fondamentali come l'impegno e il sacrificio.

L'ARENA DEL CROSS - Non manca la vera chicca di tutta l’attività: l’arena del cross in località Calabaia dove si respira l’aria più genuina di questo sport nel segno del divertimento per i tanti giovanissimi che vogliono allenarsi in sicurezza e crescere per farli diventare futuri campioni.

I NUOVI ATLETI - Per il 2021 una ventata di novità: l’inserimento di tre nuovi atleti, l’innesto di una presenza femminile tra gli allievi e l’organizzazione di eventi all’arena del cross (tra cui il recupero della gara di ciclocross non disputata a novembre a causa del Covid-19) per fare dell’Asd Belvedere il cuore pulsante di tutto il movimento calabrese delle due ruote.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Governo Draghi, c’è la fiducia del Parlamento: è la scelta giusta?

Risultati