Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Motori

Aston Martin, via alla produzione della Lagonda a St Athan

Aston Martin, via alla produzione della Lagonda a St Athan

St Athan era stato annunciato come il secondo impianto britannico per Aston Martin Lagonda all'inizio del 2016

di Claudio Carassiti

ROMA – Il secondo stabilimento britannico di Aston Martin Lagonda, quello di St Athan, nel Galles, è passato alla fase operativa iniziando a produrre i primi esemplari del modello DBX con cui la Casa britannica (controllata però dalla italiana Investindustrial della famiglia Bonomi) debutterà a fine 2019 nel segmento dei suv di lusso.

LO STABILIMENTO – Ex sito del Ministero della Difesa, St Athan era stato annunciato come il secondo impianto britannico per Aston Martin Lagonda all'inizio del 2016 e da allora l'intero sito, compresi i tre 'super hangar' (era una base della RAF) è stato trasformato in un moderno stabilimento che unisce le attrezzature più moderne alle linee per costruzione e rifinitura artigianali a mano. Parte del continuo investimento di Aston Martin nel Regno Unito, St Athan ha finora creato 200 posti di lavoro e si prevede che ne creerà altri 550, a cui a regime di aggiungeranno altri 3.000 posti di lavoro attraverso la catena di subfornitura e le imprese locali.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati