Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Cronaca

Atac, coronavirus: al via Fondo di Solidarietà per 4000 dipendenti

Atac, coronavirus: al via Fondo di Solidarietà per 4000 dipendenti

Azienda anticiperà trattamento di integrazione salariale

di Stefania Abbondanza

ROMA - Come già annunciato, Atac ha attivato la procedura, che diventerà operativa nei prossimi giorni, per accedere al Fondo di solidarietà che interesserà fino a 4.000 dipendenti per 9 settimane. Tale strumento contribuira’ in modo importante a fronteggiare la situazione di emergenza provocata  dalla diffusione del virus Covid -19, che purtroppo sta determinando di giorno in giorno una perdita economica rilevante per l'azienda. Atac infatti, oltre al crollo della domanda di trasporto, e quindi dei ricavi da bigliettazione, deve far fronte alla cessazione di intere filiere operative e alla disposta contrazione della produzione chilometrica, che provocano il taglio di altre attività. Intere famiglie professionali sono di conseguenza al momento improduttive o parzialmente produttive. Una situazione evidentemente non sostenibile per l'azienda, impegnata com'è noto anche in una procedura di Concordato.

LA DECISIONE - La decisione di attivare il Fondo è stata assunta a malincuore. Atac è consapevole della difficoltà che determinerà per migliaia di dipendenti e per le loro famiglie, in un momento così grave per il nostro Paese. L'azienda, tuttavia, ha preso questa decisione con pieno senso di responsabilità, proprio al fine di continuare a garantire a tutti il posto di lavoro. Per ridurre al minimo l'impatto delle decisioni assunte, nelle more che i meccanismi del Fondo si attivino, Atac anticiperà ai dipendenti coinvolti il trattamento di integrazione salariale. 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Silvia Romano, il clamore che non serviva 18 maggio 2020 10:02

Silvia Romano, il clamore che non serviva

Il caso mediato del momento sta scoprendo il lato più brutto del popolo italiano

Silvia Romano, la cooperante di una onlus rapita in Kenya nei pressi del villaggio di Chakama nel 2018, ha fatto il suo rientro in Italia lo scorso 11 maggio 2020, dopo aver trascorso circa 18 mesi...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Serie A, è giusto ripartire?

Risultati