Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Cronaca

Attivisti di Greenpeace in azione a Bruxelles

Attivisti di Greenpeace in azione a Bruxelles

Sul palazzo del consiglio europeo: «Ue si impegni di più per contrastare emergenza climatica»

di Federico Marconi

BRUXELLES – Gli attivisti di Greenpeace sono in azione a Bruxelles, dove hanno simbolicamente portato l'emergenza climatica nel cuore del potere politico europeo, prima del vertice odierno Ue sull'azione in materia di clima. La protesta arriva dopo la pubblicazione da parte della Commissione europea del Green Deal, un provvedimento non sufficiente a contrastare la crisi climatica in corso, e coincide con le fasi finali della conferenza mondiale sul clima, la COP25 che si sta tenendo a Madrid.

AUTOPOMPA - Dopo essere arrivati a bordo di un'autopompa rossa d'epoca, 28 scalatori si sono arrampicati sull’Europa building, il palazzo del Consiglio europeo, avvolgendo l'edificio con immagini di gigantesche fiamme rosse e gialle, creando nuvole di fumo bianco e nero, fiamme rosse e suonando un forte allarme antincendio. Gli attivisti hanno aperto un grande banner con il messaggio "Climate emergency". I 33 attivisti appostati ai piedi del palazzo hanno inoltre mostrato messaggi in diverse lingue, tra cui un invito in italiano rivolto alle istituzioni europee: “Emergenza climatica, soluzioni ora!”

IL COMMENTO - «Il mondo è in fiamme e i nostri governi lo stanno lasciando bruciare. Non basta che si impegnino a favore di un'Ue neutrale dal punto di vista climatico nel 2050, quando i leader che si riuniscono oggi a Bruxelles avranno ormai lasciato le proprie cariche», afferma Jorgo Riss, direttore di Greenpeace Eu. «Quello che conta è infatti l'azione urgente che intraprendono oggi mentre sono al potere. L'European Green Deal è un punto di partenza ma i governi devono andare oltre. Ciò significa concordare un obiettivo Ue per le emissioni nel 2030 che sia in linea con la scienza, nonché porre fine ai sussidi per le imprese di combustibili fossili, passare velocemente al 100% di energia rinnovabile, investire in trasporti sostenibili e nel risparmio energetico, ripristinare il nostro ambiente, le foreste e gli oceani», conclude.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Coronavirus: quando riprenderà la democrazia parlamentare? 25 marzo 2020 13:35

Coronavirus: quando riprenderà la democrazia parlamentare?

L'avvocato Fabrizio Valerio Bonanni Saraceno è intervenuto in esclusiva su Cronacadiretta.it per fare il punto della situazione

ROMA - L’emergenza coronavirus sta attraversando l’Italia, cambiando radicalmente la vita ed il quadro generale del Paese. In questo periodo di emergenza sanitaria, la redazione di...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Coronavirus: il Governo sta agendo bene?

Risultati