Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Sport

Augusta National Women's Amateur: domina Jennifer Kupcho

Bella prova dell’azzurra nel torneo che ha segnato una svolta storica perché per la prima volta

di Federico Marconi

AUGUSTA - La statunitense Jennifer Kupcho, numero uno del ranking mondiale, ha inaugurato l’albo d’oro dell’Augusta National Women's Amateur Championship, la che ha segnato una svolta storica. Infatti per la prima volta si è disputato un torneo femminile all’Augusta National, dove la prossima settimana si disputerà il Masters (11-14 aprile).

DOMINA - Jennifer Kupcho ha dominato concludendo la sua corsa di testa con 206 (68 71 67, -10) colpi, quattro di vantaggio sulla messicana Maria Fassi (210, -6). Ha offerto una bella prova l’azzurra Caterina Don, 12ª con 218 (73 72 73, +2), in un contesto che ha compreso 72 dilettanti, praticamente le più forti del mondo, e dove è entrata tra le trenta concorrenti che hanno superato il taglio per accedere all’Augusta National (par 72) dopo due giri sul Champions Retreat Golf Club (par 72), ad Augusta in Georgia.

LE ALTRE - Non ci sono riuscite Alessia Nobilio, 21ª con 147 (76 71, +3) e out dopo uno spareggio con altre dieci giocatrici con il medesimo score, Alessandra Fanali, 32ª con 148 (70 78, +4), e Virginia Elena Carta, 52ª con 153 (79 74, +9), ma aver avuto ben quattro atlete in un simile field è stato molto gratificante il golf italiano. La loro presenza è un riconoscimento che conferma l’ottimo lavoro del settore tecnico federale e testimonia l’attenzione nei confronti del movimento femminile da parte della FIG, che quest’anno darà avvio al Progetto “Golf è donna” per aumentare ulteriormente il numero delle giocatrici attraverso eventi ed iniziative ad hoc nell’ambito del Progetto Ryder Cup 2022.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Parlamento, zona franca 25 maggio 2020 10:03

Parlamento, zona franca

I politici di casa nostra, anche durante il lockdown, hanno continuato a non dare il buon esempio

ROMA - “Quis custodiet ipsos custodes?”, o per meglio dire (visto che con la didattica a distanza di latino sul pc, ultimamente, se ne sta leggendo molto) “chi sorveglierà i...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Serie A, è giusto ripartire?

Risultati