Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Motori

Auto a noleggio: più pulite di quelle private

Auto a noleggio: più pulite di quelle private

L'indagine ha interessato dieci vetture di tre società di car sharing

di Bianca Franchi

ROMA – La propria auto più sicura sotto il profilo igienico rispetto a quelle offerte dai servizi di car sharing è giusto? Quattroruote ha sottoposto, con l'aiuto di un chimico esperto, a una serie di test un campione di auto condivise scelte a caso per le strade di Milano, misurando la carica batterica degli abitacoli, indice, secondo la comunità scientifica, del grado di pulizia delle vetture.

L’ANALISI – L'indagine ha interessato dieci vetture di tre società di car sharing, in particolare quattro Fiat 500 di Enjoy, quattro Smart fortwo di ShareNow e due Volkswagen Polo di Ubeeqo; per disporre di termini di riferimento sono state testate preliminarmente tre auto di privati, una appena sanificata, una sanificata da quattro mesi ma utilizzata solamente dal proprietario, un'altra ancora pulita da due settimane, ma impiegata abitualmente da una famiglia con bambini.

RISULTATO – Il test, che prevede l'utilizzo di tamponi da passare sulle parti più critiche di ogni abitacolo (volante, maniglia interna, pulsanti, pomello del cambio, leva del freno a mano, schermo touch, tasti della console centrale e cintura di sicurezza) e poi da inserire in un apposito strumento basato sulla bioluminescenza per la lettura dei risultati, ha dato esiti inaspettati. Salvo qualche eccezione, infatti, la quantità di carica batterica rilevata sulle varie parti delle auto delle società di car sharing è risultata inferiore rispetto a quella delle vetture di riferimento, compresa quella impiegata da un'intera famiglia.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati