Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

Barceló Hotel Group consolida la sua presenza nella Riviera Maya

Barceló Hotel Group consolida la sua presenza nella Riviera Maya

Nella Riviera Maya un investimento di 250 milioni di dollari

di Valerio Cruciani

MILANO - Barceló Hotel Group celebra quest'anno il 20° anniversario del suo arrivo in Messico, dove nel 1999 ha inaugurato i primi due hotel dell'attuale Barceló Maya Grand Resort: Barceló Maya Beach e Barceló Maya Caribe. Tra il 2005 e il 2007 la catena ha aperto altri tre hotel: Barceló Maya Tropical, Barceló Maya Colonial e Barceló Maya Palace. A dicembre di quest'anno sarà inaugurato il 6° hotel della catena: il Barceló Maya Riviera, realizzato con un investimento di 250 milioni di dollari. La struttura, dedicata alla clientela adulta, disporrà di 850 camere, il 60% delle quali con vista sui Caraibi, dotate di vasca idromassaggio sulla terrazza.

IL COMMENTO - Secondo Miguel Angel Guardado, Direttore Generale di Barceló Hotel Group in Messico, «L'incorporazione del Barceló Maya Riviera ci permetterà di incrementare il segmento dei matrimoni e soprattutto quello dei gruppi, che attualmente genera il 17% delle entrate complessive. A tal fine, l’hotel inaugurerà a maggio 2020 la Barceló Arena che, con oltre 21.000 metri quadrati e una capacità di 8.000 persone, è destinata a diventare il più grande e moderno centro congressi della regione. Con questa nuova apertura, Barceló Hotel Group raggiungerà in Messico un totale di 23 alberghi e 9.006 camere, cifre che ci posizionano come la terza catena alberghiera in questo Paese».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati