Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

Beni culturali, ecco la commissione per i 500 anni dalla morte di Leonardo

Beni culturali, ecco la commissione per i 500 anni dalla morte di Leonardo

Lo rende noto il Mibact, presentando la folta squadra di esperti

di Caterina Scardigno

ROMA – A un anno dall'anniversario si è insediato al ministero di beni culturali e turismo il comitato che dovrà valutare le iniziative da promuovere per celebrare i cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci.

IL TEAM – Lo rende noto il Mibact precisando che del gruppo di esperti fanno parte Barbara Agosti (docente di Storia della critica d'arte all'Università degli Studi di Roma Tor Vergata) Pinin Brambilla Barcilon (restauratrice dell'affresco L'Ultima Cena nel complesso di Santa Maria delle Grazie di Milano) Roberta Barsanti (direttore del Museo Leonardiano di Vinci) Alessandro Cecchi (direttore della Fondazione Casa Buonarroti) Vincent Delieuvin (conservatore della pittura italiana del XVI secolo al Museo del Louvre) Mario De Simoni (ad di Ales) Maria Teresa Fiorio (docente di museologia all'Università degli Studi di Milano) Antonio Forcellino (restauratore) Fiorenzo Galli (direttore generale del Museo della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano) Paolo Galluzzi (direttore del Museo Galileo di Firenze) Pietro Marani (docente di Storia dell'arte moderna al Politecnico di Milano) Antonia Pasqua Recchia, (consigliere del ministro di beni culturali e turismo) Sabrina Sammuri (direttore generale culture, identità e autonomie della Regione Lombardia) e Luke Syson (curatore della scultura e delle arti decorative europee al Metropolitan Museum di New York).

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Roma, giunta Raggi: avete fiducia?

Risultati