Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

#Bibliotakeaway: un nuovo inizio per le biblioteche dei Castelli

#Bibliotakeaway: un nuovo inizio per le biblioteche dei Castelli

Il Consorzio SBCR ha perseguito con dinamismo un approccio digitale durante tutta la fase di chiusura

ROMA – A partire dal 18 maggio, come indicato dai nuovi provvedimenti governativi, i Bibliotecari dei Castelli Romani torneranno nelle loro sedi di lavoro per riorganizzare  gli spazi e far ripartire i servizi anche in presenza. Non si tratta di riprendere l’attività, che in realtà non si è mai fermata: il Consorzio SBCR ha perseguito con dinamismo un approccio digitale durante tutta la fase di chiusura totale delle attività. Nella fase 2 esso ora punta ad iniziare un nuovo percorso, anche concependo una nuova modalità di fruizione dei servizi bibliotecari.

Informazioni aggiornate riguardo modalità e orari di apertura di tutte le biblioteche sono a disposizione degli utenti sul sito web e sulla pagina Facebook del Consorzio, così come sulla pagina Facebook delle singole biblioteche e sul nuovo canale Telegram, in cui è possibile ricevere news e comunicazioni in modo semplice e veloce. Il Consorzio ha inoltre predisposto l'invio di una newsletter che sintetizza e ricapitola tutte le info relative alle riaperture e alla rimodulazione dei servizi durante la Fase 2. Il personale delle biblioteche, che in questi due mesi ha lavorato con abnegazione in smart working, offrendo e favorendo la fruizione dei servizi digitali, provvederà a contattare gli utenti telefonicamente e via mail. Sarà inoltre a disposizione per tutte le informazioni riguardo le procedure di iscrizione e di rinnovo delle tessere: operazioni che restano comunque fruibili online in modo rapido, intuitivo e altamente consigliato.

Riprendono le attività di restituzione e prestito del materiale (libri, cd, dvd, riviste) con procedure appositamente pensate per garantire gli standard di sicurezza previsti. Nel ricordare che il catalogo del sistema è consultabile online (sbcr.comperio.it), per quanto riguarda il prestito basterà prenotare via email o per telefono – o dal 25 maggio dal catalogo stesso – il documento desiderato, che verrà poi consegnato su appuntamento, in determinate fasce orarie da concordare con la biblioteca. Gli utenti devono essere dotati di mascherina e guanti e sarà cura dei bibliotecari consegnare loro quanto richiesto nel rispetto delle misure di sicurezza. La restituzione sarà gestita in modalità differenti secondo i contesti e gli spazi e avverrà tramite contenitori dotati di apposita segnaletica ubicati, ove possibile, all'esterno della biblioteca o in prossimità dell’ingresso.

«Un nuovo inizio quindi che, pur non consentendo ancora all'utenza la fruizione dei locali delle biblioteche, garantirà l'erogazione di un servizio di alto livello in una modalità di grande sicurezza. Le biblioteche del Consorzio – ha dichiarato il Presidente Giuseppe De Righi – in continuità con il modello di moderno hub comunitario, che da sempre sostengono e perseguono, riaffermano in questo momento di crisi la loro funzione sociale confermandosi un importante elemento di coesione per tutta la cittadinanza e per l’intero territorio dei Castelli Romani».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati