Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Parlamento Europeo

Bilancio dell'UE a lungo termine

Bilancio dell'UE a lungo termine

Le ambizioni dell'Unione devono essere accompagnate da finanziamenti sufficienti e affidabili

di Giacomo Zito

BRUXELLES - Nella riunione del Parlamento europeo a Bruxelles venerdì, i deputati hanno ribadito la loro richiesta di un ambizioso quadro finanziario pluriennale (QFP) che garantisca la continuità delle principali politiche dell'UE, come la coesione e le politiche agricole. Hanno insistito sul potenziamento di settori prioritari come l'azione per il clima, la digitalizzazione, il sostegno ai giovani (Erasmus +, l'occupazione giovanile) e alle PMI, nonché la migrazione e la sicurezza. Anche il ruolo geopolitico dell'UE dovrebbe essere rafforzato.

IL COMMENTO - «Apprezzo molto l'apertura del presidente Michel; abbiamo avuto un dialogo molto costruttivo sulle priorità del Parlamento oggi. Pochi giorni dopo la Brexit, l'Unione europea deve dare un segnale forte ai suoi cittadini. Le nostre ambizioni condivise - il Green Deal europeo, la trasformazione digitale e un'Europa geopolitica più forte - rimarranno un guscio vuoto se non le abbiniamo a finanziamenti sufficienti e affidabili. Prevediamo che il presidente Michel terrà debitamente conto della posizione del Parlamento nella sua prossima proposta, per gettare le basi per un accordo realizzabile», ha dichiarato Johan Van Overtveldt (ECR, BE), presidente della commissione per i bilanci e capo della squadra negoziale del QFP del Parlamento .

IL DIBATTITO - Dopo il dibattito in plenaria del PE del 12 febbraio, il bilancio a lungo termine dell'UE per il 2021-2027 sarà all'ordine del giorno di una riunione speciale del Consiglio europeo (Stati membri) che inizierà il 20 febbraio. I deputati hanno anche discusso dello stato dei colloqui tra gli Stati membri con Michel, che prepara e presiede la riunione del Consiglio.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Covid-19, non è andato tutto bene 27 luglio 2020 10:01

Covid-19, non è andato tutto bene

Dopo tanta solidarietà sbandierata ai quattro venti, le parole e le promesse sono rimaste vane

ROMA - “Andrà tutto bene”. Uno slogan che, da marzo, ha accompagnato quotidianamente l’emergenza generata in Italia dalla pandemia di Coronavirus. Ecco, a ben vedere lo...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati