Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Sport

Bocce, ad Arezzo grande festa di sport con i 416 atleti in gara: assegnati otto titoli tricolori

Bocce, ad Arezzo grande festa di sport con i 416 atleti in gara: assegnati otto titoli tricolori

La giornata finale ha incoronato i vincitori, alla presenza del presidente della Federazione Italiana Bocce, Marco Giunio De Sanctis

AREZZO - Grande festa di sport ad Arezzo per i Campionati Italiani delle categorie B e C, maschili e femminili, organizzati dalla FIB Toscana con l’ASD Bocce Arezzo e il patrocinio del Comune di Arezzo e Regione Toscana.

Nel capoluogo aretino, al termine di due giornate di gare molto intense, sono stati assegnati otto titoli delle categorie dello Sport per tutti della Raffa.

Gli atleti e le atlete giunti in Toscana da tutta Italia per il weekend di gara sono stati 416. Oltre a loro 80 arbitri, dirigenti e accompagnatori per un totale di un migliaio di presenze su tutto il territorio toscano, e ad Arezzo in particolare, da venerdì 26 a domenica 28 novembre 2021.

La manifestazione ha preso il via già da mercoledì 24 con la conferenza stampa di presentazione in Comune ad Arezzo, per proseguire giovedì con il Convegno “Lo sport come percorso educativo e sportivo per i giovani: l’esperienza delle Bocce” e la gara paralimpica a cui hanno preso parte 50 atleti con disabilità.

La giornata finale ha incoronato i vincitori, alla presenza del presidente della Federazione Italiana Bocce, Marco Giunio De Sanctis, del numero uno della FIB Toscana, Giancarlo Gosti, e di diverse altre istituzioni politiche e sportive del territorio.

Nella categoria B i titoli individuali sono andati a Serena Benedetti del Flaminio Roma nel femminile e al salernitano Alessandro Esposito della Comunale Pagani San Raffaele nel maschile, che hanno sconfitto rispettivamente la marchigiana Franca Castricini del Porto Potenza Picena e il potentino Donato Antonio Acucella della Rionerese.

La coppia campione d’Italia è quella composta dai marchigiani Giacomo Alberici e Michele Ambrogiani dell’OIKOS Fossombrone (Pesaro Urbino); secondo posto per Gianluca Grimaldi e Fabrizio Citro della San Gaetano (Salerno).

La terna vincente è quella napoletana della San Felice Raffaele Arianna, Nicola Annunziata e Ferdinando Giugliano, che ha sconfitto quella composta da Fabrizio Canovi, Davide Bortolani e Antonio Vitali della Cavallino di Modena.

Nella categoria C il titolo individuale femminile è andato alla perugina Luisa Filabbi della Sant’Angelo Montegrillo, che ha vinto la finale tra giovani contro Ilaria Treccani dell’Arcos Brescia.

Tra gli uomini successo per Andrea Bardonali della Fortitudo Roma, vincente sul reggiano Paolo Pavarini della Scandianese.

Il tricolore di coppia è andato ai molisani dell’ABC Castelpetroso, Carmine Rainone e Attilio Notte, che hanno sconfitto i modenesi della Fioranese Stefano Lori e Silvano Ricci.

La terna vincitrice è stata quella del Città di Rieti, composta da Maurizio Imperatori, Fabrizio Onofri e Franco Petrongari, che hanno battuto Berardino Tarquini, Secondino Mariani e Gianluca Scimia della Virtus L’Aquila.

A dirigere la manifestazione, Antonio Dello Iacovo, arbitro nazionale dell’AIAB Campania.

“Ci tenevo a essere presente ai Campionati Italiani di categoria B e C, kermesse importante in un periodo intenso di eventi e manifestazioni – le parole del presidente della FIB, Marco Giunio De Sanctis, arrivato ad Arezzo da Bergamo, dove era in corso il Meeting Internazionale Gran Premio Atalanta Bergamasca Calcio – Ad Arezzo, città che ha un accogliente impianto, abbiamo lavorato bene con la FIB Toscana, l’ASD Bocce Arezzo e l’amministrazione comunale per l’ottima riuscita della competizione tricolore, che riguarda la maggior parte dei nostri tesserati. Anche in questa occasione la FIB ha dimostrato di essere una Federazione attiva e in salute. I vincitori sono un mix di giocatori e giocatrici sia giovani che più esperti. Quest’ultima è una caratteristica del nostro movimento sportivo, che permette ad atleti di diverse generazioni di confrontarsi a livello agonistico. Siamo reduci da tanti eventi delle varie specialità e, girando l’Italia, posso dire come la Federbocce abbia un grande futuro davanti”.

“È stata una manifestazione intensa e impegnativa che ci ha dato la soddisfazione di mettere in mostra il bellissimo spettacolo della nostra disciplina con tanti ottimi giocatori e giocatrici da tutta Italia; quella di coinvolgere buona parte delle società e dei campi della Toscana, che hanno risposto presente – il commento del presidente della FIB Toscana, Giancarlo Gosti – Ottima è stata la sinergia con il Comune di Arezzo e la società Bocce Arezzo, ai quali vanno i nostri più sentiti ringraziamenti. Abbiamo mostrato sia il lato sportivo e agonistico che quello promozionale della disciplina sportiva boccistica”.

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti

Eventi

Editoriale

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio 5 febbraio 2022 17:15

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio

Il calcio italiano è finito. Ora mancano solo i titoli di coda

ROMA – Ancora arbitro protagonista in Serie A. Nel corso di Roma-Genoa, valevole per la 24ª giornata del massimo campionato, il signor Rosario Abisso annulla, dopo la consultazione del...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, il 31 marzo è la data giusta per togliere lo stato di emergenza?

Questo sondaggio è chiuso.

  • 54.5 %
  • No 45.5 %
Vai alla pagina dei sondaggiLeggi l'articolo