Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Politica

Bonaccini: «Vorrei un Pd con un’identità più forte»

Bonaccini: «Vorrei un Pd con un’identità più forte»

Il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, in una intervista a Repubblica

di Silvia de Mari

BOLOGNA - Il presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, in una intervista a Repubblica, ha detto che secondo lui serve un partito «più robusto e più aperto», ma «mai subalterno a nessuno», un Pd «con un’identità più forte e marcata, basata su idee chiare e riconoscibili. E con un gruppo dirigente aperto a ciò che di meglio la società offre. Penso agli amministratori locali, il Pd ne ha tanti, ma anche a donne e uomini che magari non si riconoscono nel partito, ma che sarebbero disposti a impegnarsi per pensare un Paese nuovo».

IL COMMENTO - «Di fronte a un centrodestra che sempre di più diventa solo destra populista e sovranista, serve uno schieramento riformista. Ai 5 stelle va posta questa sfida tutti i giorni», continua Bonaccini, che aggiunge: «Quando dico che serve un Pd perno di un campo di forze aperto alle energie del civismo penso a un partito che si mette a disposizione ma che non è mai subalterno a nessuno».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

2021, sarà l’anno della svolta anti-Covid?

Risultati