Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Parlamento Europeo

Brexit: accesso senza visti all'UE per i cittadini britannici e nel Regno Unito per gli europei

Brexit: accesso senza visti all'UE per i cittadini britannici e nel Regno Unito per gli europei

I cittadini britannici sono esentati dall'obbligo del visto per soggiorni di breve durata nell'UE

di Giulio Calenne

BRUXELLES - I cittadini britannici potrebbero entrare nell'UE senza visto per brevi periodi dopo l'uscita dal paese, a condizione che i cittadini dell'UE godano delle stesse condizioni quando si recano nel Regno Unito. Con 38 voti favorevoli, 8 contrari e 3 astensioni, i deputati della commissione per le libertà civili hanno appoggiato mercoledì un compromesso con il Consiglio sulla proposta di esenzione dal visto per i cittadini britannici una volta che il loro paese si ritirasse dall'Unione europea. Il testo sarà messo ai voti in plenaria giovedì.

SE APPROVATA - Se approvata, la legislazione si applicherà dal giorno successivo al ritiro del Regno Unito dall'Unione Europea. A partire da tale data, i cittadini britannici che sono cittadini britannici non saranno tenuti ad avere un visto per soggiorni nell'UE fino a 90 giorni in un periodo di 180 giorni. A tal fine, il Regno Unito sarà incluso nell'elenco dei paesi i cui cittadini non hanno bisogno di richiedere un visto per entrare nell'UE per lavoro, turismo o per visitare parenti o amici. L'esenzione dall'obbligo del visto non prevede il diritto di lavorare nell'UE.

IL TESTO - Il testo afferma espressamente che l'esenzione dal visto sarà concessa ai cittadini britannici sulla base della reciprocità, vale a dire che ai cittadini UE viene concesso l'accesso senza visto per viaggi d'affari o viaggi turistici nel Regno Unito se diventa un paese non UE.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati