Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Moda

Bulgari guarda alla Cina

Bulgari guarda alla Cina

La roadmap negli alberghi, invece, procede secondo la tabella pianificat

di Claudio Carassiti

ROMA – La Cina «è un mercato cresciuto e sofisticato: presentare altrove le collezioni e non qui è ormai impensabile». Il numero uno di Bulgari, Jean-Christophe Babin, non ci pensa due volte sulla priorità che il Dragone ha nelle strategie del gruppo, sulla spinta del fattore demografico e di un Pil che cresce al ritmo del 6-7% annuo. E' pari per volumi al Giappone, ma diventa il primo assoluto su scala globale se si include Hong Kong nella formazione della cosiddetta Grande Cina, osserva Babin che, in un'intervista all'ANSA, spiega come negli ultimi anni sia cambiato anche il modo cinese di fare shopping.

IL TURISMO – La roadmap negli alberghi, invece, procede secondo la tabella pianificata. Dopo Pechino, Shanghai e Dubai, la settima struttura sarà nel 2020 a Parigi, poi Mosca nel 2021 e Tokyo nel 2022. Saranno alla fine del programma 15, forse anche 18.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati