Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Scienze

Chi è Gaetano Manfredi, l’ingegnere divenuto ministro dell’Università e della Ricerca

Una breve panoramica sul nuovo ministro

di Giacomo Zito

NAPOLI - Nominato il nuovo ministro dell’Università e della Ricerca: Gaetano Manfredi, classe 1964, origine campana, ingegnere e professore, dal 2000, di Tecnica di costruzioni. Dal 2014 è rettore dell’università Federico II di Napoli, dove insegnava, mentre dal 2015 è stato nominato presidente della Conferenza dei Rettori (Crui). Dopo un primo mandato di tre anni, nel 2018 gli è stato confermato il ruolo, dimostrando grande abilità e competenza.

LE DICHIARAZIONI - «Se mettiamo al centro la qualità delle persone - ha dichiarato il neo-ministro - non possiamo sbagliare. È la strada che intendo percorrere: su questo a volte mi si considera un po' rigido, ma è un tema su cui non faccio negoziati».

IL FUTURO - A Manfredi le redini di un ministero difficile, alle prese con tagli e continui cambiamenti. Ma dopo le dichiarazioni di Conte alla conferenza stampa di fine anno, c’è ottimismo nell’aria. Nonostante le dimissioni di Fioramonti, infatti, per il governo il rilancio della ricerca nel nostro Paese è un tema molto sentito, almeno così si direbbe dalle dichiarazioni del premier.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Sardine, “Lascia o raddoppia” in vista di future elezioni 1 giugno 2020 10:02

Sardine, “Lascia o raddoppia” in vista di future elezioni

Il movimento si auto-dichiara in aperta opposizione al populismo, eppure...

“Tempi duri per i troppo buoni” recitava e recita tuttora un adagio popolare, che sta a sottolineare come la mancanza di malizia o scaltrezza possa lasciare dietro i più puri o,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Serie A, è giusto ripartire?

Risultati