Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Scienze

Chirurgia endovascolare, novità dall'Università Federico II

Chirurgia endovascolare, novità dall'Università Federico II

di Alessia Salmoni

ROMA – Applicare la chirurgia endovascolare al trattamento delle patologie dell'aorta ascendente per completare 'la rivoluzione endovascolare' cominciata in Italia agli inizi degli anni Duemila. È il prossimo obiettivo clinico e formativo a cui punta la Scuola di Medicina e Chirurgia dell'Università Federico II. Le prospettive sono state al centro del convegno 'La chirurgia endovascolavre dell'aorta: venti anni dopo' che si è svolto nell'aula magna della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Ateneo. "Al Policlinico federiciano siamo stati dei pionieri nel 2000 - ha spiegato Gabriele Iannelli, coordinatore scientifico e direttore della Scuola di Specializzazione di Cardiochirurgia - e ora la tecnica è così sviluppata che siamo pronti per poter affrontare segmenti di aorta toracica-addominale sempre più estesi e in pazienti in condizioni veramente estreme. Riteniamo che nel giro di pochi anni sarà possibile ultimare il percorso di questa rivoluzione endovascolare riuscendo a intervenire anche sull'aorta ascendente dando così una risposta clinica a pazienti di età avanzata e con altre patologie che la chirurgia convenzionale non potrebbe trattare a causa di una mortalità molto elevata". Nel corso del ventennio trascorso, la chirurgia endovascolare si è andata progressivamente espandendo e perfezionando per la minore invasività e per i buoni risultati ottenuti in elezione e in urgenza soprattutto se paragonati a quelli della chirurgia convenzionale. L'affinamento dei devices e dei sistemi di introduzione con la modernizzazione delle tecniche chirurgiche sostenute dalla qualità delle immagini integrata dai nuovi sistemi di lettura computerizzata ha favorito il diffondersi delle metodiche endovascolari permettendo un miglioramento dei risultati con una riduzione sensibile dei tempi di ospedalizzazione.

 

FONTE: Agenzia Dire

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti

Eventi

Editoriale

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio 5 febbraio 2022 17:15

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio

Il calcio italiano è finito. Ora mancano solo i titoli di coda

ROMA – Ancora arbitro protagonista in Serie A. Nel corso di Roma-Genoa, valevole per la 24ª giornata del massimo campionato, il signor Rosario Abisso annulla, dopo la consultazione del...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, il 31 marzo è la data giusta per togliere lo stato di emergenza?

Questo sondaggio è chiuso.

  • 54.5 %
  • No 45.5 %
Vai alla pagina dei sondaggiLeggi l'articolo