Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Sport

Ciclismo, dal 12 al 15 aprile torna il Giro di Sicilia

Ciclismo, dal 12 al 15 aprile torna il Giro di Sicilia

Quattro le tappe in programma per la kermesse che anticipa di un mese il Giro d'Italia

PALERMO – Quattro tappe, da Milazzo a Linguaglossa, sull'Etna, passando per Bagheria, Palma di Montechiaro, Caltanissetta, Realmonte, Piazza Armerina e Ragalna.

È il giro ciclistico di Sicilia, presentato oggi nel capoluogo etneo, che si terrà dal 12 al 15 aprile. Un percorso variegato adatto alle caratteristiche di ogni tipo di corridore: velocista, finisseur e scalatore. La corsa anticiperà di neanche un mese la carovana rosa del Giro d'Italia che giungerà dall'Ungheria, per il giorno di riposo e le prime due tappe italiane, sull'Isola. "Con il Giro di Sicilia e il Giro d'Italia - ha affermato il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci - la prossima primavera sarà la stagione del grande ciclismo per la nostra Isola. Dopo la strepitosa vittoria di un siciliano, Nibali, e il successo di pubblico riscontrato l'anno scorso, siamo pronti per questa nuova edizione della competizione. Con grande determinazione il governo regionale ha voluto riportare in vita questa antica corsa, antesignana di quella nazionale, e i risultati oggi sono sotto gli occhi di tutti: partecipazione, qualità degli atleti, ritorno di immagine, promozione turistica.

Eventi sportivi come questo, infatti, sono una chiave per fare apprezzare la nostra regione in tutto il mondo, dare slancio all'economia regionale e a quella di decine di Comuni nei cui territori passerà la carovana del Giro, attrarre anche nuovi flussi turistici. In più, queste occasioni rappresentano un veicolo per incentivare la pratica sportiva di base, necessaria a contrastare fenomeni come l'obesità infantile, migliorare la salute della popolazione e contribuire alla formazione individuale delle nuove generazioni". "Anche quest'anno - le parole dell'assessore regionale al Turismo e allo sport, Manlio Messina - la storica corsa ciclistica renderà la nostra Isola protagonista, permettendoci di promuovere le sue bellezze in Italia e nel mondo. Con l'edizione 2022 diamo continuità a una competizione che affonda le sue radici negli anni: la gara torna in primavera e vedrà al via atleti di assoluto livello internazionale. Uno spettacolo entusiasmante che ci consente di continuare a puntare con decisione sul binomio tra sport e turismo".

Paolo Bellino, Ceo di Rcs Sport ha aggiunto: "Il connubio con la Regione Siciliana è ormai consolidato da qualche anno. Insieme abbiamo voluto riportare sull'Isola non solo il Giro di Sicilia ma anche il Giro d'Italia, che quest'anno vedrà la regione protagonista con le prime due tappe italiane dopo la grande partenza dall'Ungheria. Abbiamo ancora negli occhi la grande vittoria di Vincenzo Nibali su Alejandro Valverde, nella passata edizione disputata ad ottobre, a testimonianza che i grandi corridori amano questa corsa. Dal 12 al 15 aprile col Giro di Sicilia e poi dal 9 all'11 maggio con la corsa rosa tutta l'Isola potrà respirare il grande ciclismo e mostrare al mondo, attraverso le immagini televisive, tutte le sue bellezze". La prima tappa del 'Giro di Sicilia Eolo 2022' partirà da Milazzo, in provincia di Messina, e si concluderà a Bagheria, nel Palermitano: una frazione di 199 chilometri. La seconda tappa prenderà il via da Palma di Montechiaro, in provincia di Agrigento, per concludersi a Caltanissetta al termine di un percorso di 152 chilometri. La terza frazione porterà i corridori da Realmonte (Agrigento) a Piazza Armerina (Enna): 171 chilometri il tracciato. Ultima frazione tutta catanese, da Ragalna a Piano Provenzana, sull'Etna, in territorio di Linguaglossa, oltre i 1.600 metri, per un percorso di 140 chilometri.

 

FONTE e FOTO: Agenzia Dire

Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti

Eventi

Editoriale

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio 5 febbraio 2022 17:15

Serie A, il protagonismo degli arbitri ha messo ko il calcio

Il calcio italiano è finito. Ora mancano solo i titoli di coda

ROMA – Ancora arbitro protagonista in Serie A. Nel corso di Roma-Genoa, valevole per la 24ª giornata del massimo campionato, il signor Rosario Abisso annulla, dopo la consultazione del...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, il 31 marzo è la data giusta per togliere lo stato di emergenza?

Questo sondaggio è chiuso.

  • 54.5 %
  • No 45.5 %
Vai alla pagina dei sondaggiLeggi l'articolo