Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Sport

Ciclopedalata “mare e monti” per il Team Go Fast verso la ripresa agonistica

Ciclopedalata “mare e monti” per il Team Go Fast verso la ripresa agonistica

Un successo inaspettato che ha coinvolto anche alcuni ciclisti di altri team della provincia di Teramo, oltre a far accrescere le potenzialità del Team Go Fast

di Bianca Franchi

ROSETO DEGLI ABBRUZZI (TE) - Si è conclusa nel segno dell’allegria e della spensieratezza la Ciclopedalata “mare e monti” che ha visto il Team Go Fast protagonista con l’intero organico in un gradito momento di socializzazione e di condivisione della grande passione per la bicicletta che inizia a vedere la luce dopo i mesi di lockdown per l’emergenza Covid-19.

I MOMENTI TOPICI - Due i momenti topici di questa pedalata di 100 chilometri circa, segnata dal primo vero caldo estivo: il giro di boa al Santuario di San Gabriele dell’Addolorata ai piedi del Gran Sasso e il ritorno a Roseto degli Abruzzi per godersi il mare, il pranzo a base di pesce e l’ospitalità dello stabilimento balneare Bagni Oltremare con il titolare Andrea Di Saverio che ha dato vita da poco al format cicloturistico Oltremare Cycling Tour insieme a Francesco Angeletti.

LA GIORNATA - Un successo inaspettato che ha coinvolto anche alcuni ciclisti di altri team della provincia di Teramo, oltre a far accrescere le potenzialità del Team Go Fast a livello organizzativo non soltanto con gli eventi agonistici: «Una bellissima giornata di amicizia e di sport – ha commentato entusiasta il presidente Andrea Di Giuseppe - con questa iniziativa vogliamo essere la molla di un movimento ciclistico che ha tanto bisogno di riassaporare l’atmosfera degli eventi e a riempire di contenuti interessanti questo scorcio iniziale dell’estate, in attesa di capire come sarà il rientro alle competizioni agonistiche compatibilmente con le normative anti-contagio vigenti. Abbiamo voluto fare una sorta di prova generale per organizzare in futuro anche delle cicloturistiche ma anche come principale forma di ringraziamento ai nostri sponsor per l’immancabile sostegno e ai quali non faremo mancare ancora una volta la nostra solidarietà per la particolare contingenza che stiamo vivendo in questo periodo».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati