Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Salute

Colesterolo, nel 2021 arriva il superfarmaco che lo dimezza

Colesterolo, nel 2021 arriva il superfarmaco che lo dimezza

Un farmaco, basato su piccoli Rna interferenti, determina la riduzione del 54% del colesterolo Ldl

di Maria Chiara Fantauzzi

ROMA – In Italia, ogni anno, per malattie cardiovascolari muoiono più 224.000 persone: di queste, poco meno di 50.000 sono imputabili al mancato controllo del colesterolo. È quanto emerge dal congresso della Sic, la Società italiana di cardiologia, nel corso del quale sono state annunciate le due nuove molecole che saranno disponibili in Italia già dal 2021 grazie alla loro efficacia registrata in due studi già pubblicati sul New England Journal of Medicine.

LE SCOPERTE – Un farmaco, infatti, basato su piccoli Rna interferenti, determina la riduzione del 54% del colesterolo Ldl (noto come quello 'cattivo') grazie a due iniezioni sottocutanee l'anno e non porta alcun effetto collaterale su fegato e reni. L'altro è l'acido bempedoico, che riduce di circa il 20% l'Ldl senza portare dolori muscolari come invece possono fare le statine. Questi farmaci, attraverso l'inibizione dell'Rna che l'attiva, bloccano la produzione di Pcsk9, una proteina implicata nel trasporto e nella distruzione dei recettori per il colesterolo sulla superficie delle cellule epatiche.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Governo Draghi, c’è la fiducia del Parlamento: è la scelta giusta?

Risultati