Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Salute

Come affrontare il Blu Monday, il giorno più triste dell'anno

Come affrontare il Blu Monday, il giorno più triste dell'anno

Meditazione, sport, sorrisi, musica e coccole: Top Doctors® ci spiega come trovare uno spiraglio di luce anche nella giornata più triste di tutto l’anno

di Stefania Abbondanza

MILANO -  Piove, fa freddo, il sole, anche se splende, non scalda, la magia del Natale è ormai un lontano ricordo (così come la tredicesima), la mole di lavoro è di nuovo alle stelle e lo stress aumenta esponenzialmente. Queste le principali cause dell’ondata di tristezza diffusa, che dovrebbe raggiungere il suo culmine il prossimo lunedì 20 gennaio, ovvero il fatidico “Blue Monday”, il giorno più deprimente dell’anno. Dal 2005, infatti, il terzo lunedì di gennaio è stato eletto il più triste tra tutti i 365 (o 366) giorni del calendario, a seguito di un elaborato calcolo basato su studi pseudo-scientifici.

COME AFFRONTARLO - Che la formula utilizzata per scegliere questa giornata sia affidabile o meno, il senso di malessere che assale moltissime persone in questo periodo è incontestabile, specialmente di lunedì, quando ci si trova a dover affrontare una nuova settimana lavorativa. A fronte di questa tristezza generale, Top Doctors, la piattaforma online che seleziona e mette a disposizione degli utenti un panel formato dai migliori medici specialisti di tutto il mondo, ha stilato una lista di 5 consigli per combattere affaticamento, demoralizzazione e tutte le vibrazioni negative del caso. 

MINDFULNESS - Praticare meditazione e mindfulness. La pratica della mindfulness è sicuramente efficace per allontanare la sensazione di inadeguatezza e depressione: attraverso un percorso basato sulla meditazione è possibile affrontare la sofferenza acquisendo una corretta visione della realtà. L’accettazione dei pensieri negativi permette di analizzarli sotto un’altra luce, arrivando così a scoprire che spesso sono soltanto un’effimera costruzione della mente.  In quanto tali, possono essere quindi alleggeriti - se non eliminati – aumentando la consapevolezza della nostra persona e di ciò che ci circonda. 

LO SPORT - Dedicare del tempo allo sport. Fare esercizio fisico, e dunque mettere in movimento il proprio corpo, permette il rilascio di endorfine e altre sostanze chimiche che contribuiscono, secondo numerosi studi scientifici, a combattere la tristezza. L’attività sportiva garantisce un incremento di energia e positività, dando modo, inoltre, di concentrarsi su un obiettivo specifico, allontanando, seppur momentaneamente, l’attenzione dai problemi e dal sentimento di sconforto.

SORRIDERE - Impegnarsi a sorridere di più. Sottovalutato da molti, il sorriso ha numerosi benefici. Nemico numero uno di angoscia, avvilimento e rabbia, ritarda inoltre l’invecchiamento, elimina efficacemente lo stress, protegge da malattie e rende più ottimisti. Non solo, sorridere è anche il metodo più immediato e spontaneo per donare serenità e benessere anche alle persone a noi più vicine.

LA MUSICA - Ascoltare la “giusta” musica. La tentazione di crogiolarsi nella propria depressione ascoltando brani che richiamino alla mente situazioni negative è forte, ma non è la migliore delle idee. Non è necessario eliminare dalla propria playlist tutti i pezzi definiti “tristi”, ma è fondamentale evitare quelli legati a fatti ed esperienze reali che ci hanno ferito, prediligendo, al contrario, brani che ci piacciono e che cui associamo a nessun contesto negativo. Vi sono, inoltre, alcuni pezzi musicali designati come i “più rilassanti la mondo” secondo la scienza stessa, e uniti in una raccolta della British Academy of Sound Therapy, che possono essere un’ottima scelta per tutti coloro che non vogliono rischiare di selezionare il brano sbagliato al momento sbagliato. 

COCCOLARSI - Imparare a coccolarsi. Ritagliare del tempo per concedersi del relax e qualche sfizio è fondamentale per stare meglio con sé stessi. Farsi un bagno caldo, invece della solita doccia frettolosa, regalarsi un massaggio rigenerante o dedicarsi al proprio hobby preferito, sono tutti piccoli accorgimenti che apportano, però, grandi risultati nella routine giornaliera.

TOP DOCTORS - Top Doctors è la piattaforma online che seleziona e mette a disposizione degli utenti un panel formato dai migliori medici specialisti, centri e cliniche privati di livello internazionale. Ne fanno parte i medici più brillanti in ogni specializzazione e in ogni trattamento in Europa, America Latina e Stati Uniti. Nata con l’obiettivo di rispondere all’esigenza di conoscere il miglior specialista al quale rivolgersi per affrontare un problema di salute, la piattaforma oggi conta oltre 1 milione di utenti unici mensili e più di 20 milioni di pazienti che si sono affidati a questo network per la scelta di un medico in Spagna, Italia, Regno Unito, Messico, Colombia e Stati Uniti.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati