Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Scienze

Come il Covid-19 sta influenzando le ricerche su Google

Come il Covid-19 sta influenzando le ricerche su Google

Site by Site analizza l’impatto dell’epidemia sulle abitudini degli utenti di Google

di Giordano D’Angelo

PADOVA/MILANO - La pandemia di Covid-19 sta modificando le nostre abitudini quotidiane e molti dei cambiamenti si riflettono anche sul modo in cui le persone si approcciano alle ricerche sul web.

SITE BY SITE - Nicola Bruno, Ceo e Co-Founder di Site by Site, agenzia specializzata in progetti di innovazione digitale, afferma infatti: «La ricerca di espressioni quali a domicilio è cresciuta notevolmente nelle ultime settimane a differenza di eventi. Il Coronavirus traina diversi interessi: sanitario, prima di tutto, lavorativo e alimentare. E dalle notizie dei tg si è reso evidente come l’approvvigionamento di cibo sia stato sin da subito una delle preoccupazioni degli italiani. La ricerca a domicilio coinvolge tutti coloro che, in questa circostanza, sono interessati a consegne a casa di generi alimentari ma anche farmaci». Di seguito quattro settori intorno ai quali si registra un calo di interesse.

VIAGGI E TURISMO - Con disposizioni governative che non consentono di viaggiare se non per estrema necessità, oggi meno persone stanno prenotando le proprie vacanze e in tanti stanno cancellando quelle già pianificate. Di conseguenza, molti inserzionisti del settore fanno fatica a convertire nuovi utenti. Si può, però, ovviare a questo problema aggiungendo nuove parole chiave a corrispondenza inversa per Covid-19, consulenze e ricerche correlate alla cancellazione.

EVENTI - La sicurezza pubblica e i rigidi limiti alle attività che creano assembramenti di persone hanno portato artisti e locali a dover cancellare spettacoli in tutto il mondo. Di conseguenza, il volume di ricerca per l’intrattenimento dal vivo è calato del 24% e i tassi di conversione sono diminuiti del 30%.

INDUSTRIA E MANIFATTURA - Poiché le attività di produzione vengono rallentate, anche le campagne PPC per la produzione e i beni industriali subiscono un impatto negativo. I tassi di conversione nel settore sono diminuiti di poco al momento, ma il costo per clic è aumentato del 5%, e gli inserzionisti stanno subendo una riduzione del 13% nel traffico di ricerca.

EDILIZIA E COSTRUZIONI - Un’improvvisa recessione economica e la chiusura di cantieri pongono un freno inaspettato nel settore dell’edilizia e delle costruzioni. 

NON PROFIT - Ai settori in sofferenza corrispondono altrettanti esempi di settori in forte miglioramento. In tempi di crisi, spesso esce il lato migliore delle persone, e questo lo possiamo vedere sulle SERP di Google. Con la diffusione di Covid-19, organizzazioni non profit e di beneficenza hanno visto: un aumento del 10% nelle impressioni degli annunci della rete di ricerca; un aumento del 23% nelle conversioni degli annunci della rete di ricerca; un aumento del 20% nel tasso di conversione degli annunci della rete di ricerca.

SALUTE E MEDICINA - Gli utenti cercano e-commerce per poter acquistare di tutto, dai medicinali da banco ai farmaci di prima necessità. Gli inserzionisti di questo settore, perciò, stanno assistendo a un aumento della vendita dei loro prodotti online.

REGALIE - Il distanziamento sociale è un’esperienza che spesso si vive in solitaria ed è difficile mantenere i rapporti personali per quelle che potrebbero essere settimane o mesi di distanza. Nelle ultime tre settimane, da quando il coronavirus si è intensificato negli Stati Uniti: le ricerche di biglietti e auguri hanno visto un aumento del 15% nel tasso di conversione; le ricerche di cesti regalo hanno registrato un aumento del 30% nel tasso di conversione; le ricerche di composizioni floreali hanno registrato un aumento del 43% nel tasso di conversione.

MEDIA ON DEMAND - Poiché l’isolamento sociale ci costringe a trascorrere molto tempo presso la nostra abitazione, consumiamo più intrattenimento a casa. Nelle ultime settimane, i media on demand sono saliti alle stelle e hanno raddoppiato le conversioni.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati