Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Cronaca

Come sconfiggere il coronavirus ce lo insegnano i pipistrelli

Come sconfiggere il coronavirus ce lo insegnano i pipistrelli

Il loro sistema immunitario tiene a bada la reazione infiammatoria all’infezione, rendendoli dei campioni di longevità

di Stefania Abbondanza

ROMA - I pipistrelli sono dei campioni contro il coronavirus. Il loro sistema immunitario, infatti, sa come tenere a bada il virus e permettere al corpo di controllare l’infiammazione che tiene a bada l’infezione. A questa conclusione sono giunti i ricercatori dell'Università di Rochester, negli Stati Uniti, dopo aver passato in rassegna i più recenti studi sulla longevità e sulla resistenza ai virus di questi piccoli mammiferi volanti. Conclusione che hanno pubblicato sulla rivista Cell Metabolism. 

IL SISTEMA IMMUNITARIO UMANO - "Con Covid-19 l'infiammazione va fuori controllo e proprio questa reazione può uccidere il paziente più del virus stesso", spiega la biologa Vera Gorbunova. "Il sistema immunitario umano funziona così: una volta avvenuta l'infezione, l'organismo suona l'allarme provocando febbre e infiammazione. L'obiettivo è uccidere il virus e combattere l'infezione, ma la risposta stessa può provocare danni se il nostro corpo reagisce in modo eccessivo alla minaccia". 

I PIPISTRELLI - Per i pipistrelli, invece, la risposta del sistema immunitario è molto più controllata. Essendo abituati a contrastare i virus in continuazione, da un lato li tengono a bada rallentandone la replicazione, mentre dall'altro controllano la reazione infiammatoria in modo che non diventi pericolosa. Questa potrebbe essere la spiegazione per capire come mai i pipistrelli siano allo stesso tempo dei serbatoi di pericolosi virus ma anche campioni di longevità, dato che l’infiammazione è uno dei meccanismo chiave del processi di invecchiamento di un essere vivente.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati