Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Politica

Comunali Roma, Italexit ha la candidata:è l’ex M5S Monica Lozzi

Comunali Roma, Italexit ha la candidata:è l’ex M5S Monica Lozzi

La candidata è uscita dal Movimento e si candida alla corsa per il Campidoglio del 2021, l’annuncio dalla stessa minisindaca

di Giacomo Zito

ROMA - Terremoto politico a Roma Sud: la presidente del VII municipio Monica Lozzi lascia il Movimento Cinque Stelle per diventare la candidata sindaco del nuovo partito di Gianluigi Paragone, Italexit. L’annuncio è arrivato dalla stessa presidente durante la presentazione del nuovo partito dell’altro fuoriuscito dal Movimento, Paragone. “Noi veniamo dallo stesso percorso, anche se io sono stata nel Movimento da dieci anni. Il M5s ha sempre parlato in maniera critica dell’Europa. Il discorso dell’Europa ha delle ricadute importanti nei nostri territori – ha detto Lozzi – ma non ho trovato voglia di confronto. Ho creduto nel Movimento, ma oggi mi ritrovo in un Movimento che ha reso dei cittadini dei fan. E quindi ho deciso di uscire”. 

LA CANDIDATURA - La candidatura di Lozzi sarà legata a una lista civica, ha precisato la presidente, il che vuol dire che non entrerà direttamente nel partito ma si candiderà con una lista civica, “perché affronta temi troppo nazionali”.

IL MOVIMENTO - L’uscita della minisindaca segna un’altra perdita importante per il M5S romano. Lozzi, infatti, era presidente del municipio più popoloso della Capitale e il suo passaggio potrebbe portare a uno spostamento di voti importanti, specialmente dalle file dei Cinque Stelle. Le decisioni della scelta, come specificato dalla stessa Lozzi in un post su Facebook, sono presto dette: “La democrazia interna si è rivelata una cieca oligarchia” mentre l’informazione “mera propaganda”. Lozzi è il quinto presidente di municipio che abbandona il team della Raggi: nel 2018 furono sfiduciati il presidente del III municipio Roberta Capoccioni e quello del VIII Paolo Pace (quest’ultimo oggi in FdI), a cui hanno subentrato due giunte di centrosinistra. Nel 2019 invece toccò al XI municipio, con la sfiducia a Mario Torelli, mentre la scorsa primavera è stata la volta del IV con Roberta Della Casa. In entrambi questi casi i successori verranno eletti il prossimo anno in concomitanza delle elezioni comunali.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati