Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Politica

Conte: «Più pronti di marzo ma limitare spostamenti»

Conte: «Più pronti di marzo ma limitare spostamenti»

Il premier, Giuseppe Conte, nel corso dell’informativa in Senato sulle misure adottate nello scorso Dpcm

di Giacomo Zito

ROMA - Il premier, Giuseppe Conte, nel corso dell’informativa in Senato sulle misure adottate nello scorso Dpcm, ha detto: «Le scelte compiute fino a oggi ci consentono di evitare chiusure generalizzate e diffuse sul tutto il territorio nazionale. La strategia per contrastare la seconda ondata non può essere la stessa adottata in primavera, l’Italia è in una situazione diversa rispetto a quella di marzo, oggi siamo più pronti». 

IL COMMENTO - Le ulteriori misure restrittive si sono rese necessarie a causa «di una recrudescenza del virus ormai in atto da alcune settimane. Nei mesi successivi alla fase più acuta della pandemia non abbiamo mai abbassato la guardia, l’Italia è stata la nazione che per prima con coraggio e determinazione ha scelto di assumere misure molto rigorose, sino al lockdown. Ma, nonostante i passi in avanti fatti, non possiamo considerarci un porto sicuro. Siamo consapevoli che i cittadini ancora una volta si chiedono sacrifici e rinunce alla loro condotta di vita. Ancora una volta siamo costretti a compiere una sofferta operazione di bilanciamento tra diritti e libertà fondamentali».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Governo Draghi, c’è la fiducia del Parlamento: è la scelta giusta?

Risultati