Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Politica

Conte: «Più pronti di marzo ma limitare spostamenti»

Conte: «Più pronti di marzo ma limitare spostamenti»

Il premier, Giuseppe Conte, nel corso dell’informativa in Senato sulle misure adottate nello scorso Dpcm

di Giacomo Zito

ROMA - Il premier, Giuseppe Conte, nel corso dell’informativa in Senato sulle misure adottate nello scorso Dpcm, ha detto: «Le scelte compiute fino a oggi ci consentono di evitare chiusure generalizzate e diffuse sul tutto il territorio nazionale. La strategia per contrastare la seconda ondata non può essere la stessa adottata in primavera, l’Italia è in una situazione diversa rispetto a quella di marzo, oggi siamo più pronti». 

IL COMMENTO - Le ulteriori misure restrittive si sono rese necessarie a causa «di una recrudescenza del virus ormai in atto da alcune settimane. Nei mesi successivi alla fase più acuta della pandemia non abbiamo mai abbassato la guardia, l’Italia è stata la nazione che per prima con coraggio e determinazione ha scelto di assumere misure molto rigorose, sino al lockdown. Ma, nonostante i passi in avanti fatti, non possiamo considerarci un porto sicuro. Siamo consapevoli che i cittadini ancora una volta si chiedono sacrifici e rinunce alla loro condotta di vita. Ancora una volta siamo costretti a compiere una sofferta operazione di bilanciamento tra diritti e libertà fondamentali».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati