Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Arte e Cultura

Cous cous all’amatriciana

Da Amatrice al Sahara l’impresa di un gruppo di italiani per unire i popoli

di Giordano D'Angelo

AMATRICE - L’impresa di un gruppo di avventurieri italiani si spingerà in un punto remoto del Sahara per lanciare un forte messaggio di fratellanza e condivisione tra la storia, la cultura e le tradizioni etniche di tutti i popoli. Il cous cous all'amatriciana è un'idea provocatoria e scanzonata che sarà utilizzata come simbolo di fusione tra il punto e la cultura di partenza e il punto più lontano che sarà raggiunto nel deserto. 

L’UNIONE - Da una parte un piatto tradizionale che ha saputo rendere celebre Amatrice, un piccolo paese di 2000 anime, molto prima che lo facessero i tragici eventi sismici del 2016. Dall'altra il piatto tradizionale arabo per eccellenza. Due culture culinarie apparentemente distanti e rappresentative, che nessuno sognerebbe mai di fondere. Un gruppo di avventurieri italiani lo farà per dimostrare che il risultato sarà oltre ogni aspettativa, e celebreranno questo momento di "unione" in un punto remoto del Sahara.

IL PRODUTTORE - Tarcisio Basso, produttore cinematografico e titolare di Running TV International, ha coordinato il piano di produzione per documentare l’impresa: «Realizzeremo una serie televisiva per descrivere le magie del deserto e dell’entroterra Tunisino. Abbiamo il patrocinio del Consolato di Tunisia e ho previsto un itinerario di 8 giorni di riprese nel deserto per raggiungere Sif Es Souane, la duna più alta e più remota del Sahara, e 8 giorni di riprese nell’entroterra per documentare i siti archeologici, naturalistici e gli antichi villaggi ai confini con l’Algeria».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Fake news, il virus del XXI secolo 30 marzo 2020 10:01

Fake news, il virus del XXI secolo

Social, chat, immagini, testi e siti internet: sempre più notizie false intasano la nostra quotidianità

ROMA - «Una falsa notizia è solo apparentemente fortuita, o meglio, tutto ciò che vi è di fortuito è l'incidente iniziale che fa scattare l'immaginazione; ma...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Coronavirus: il Governo sta agendo bene?

Risultati