Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Parlamento Europeo

COVID-19: deputati europei preoccupati per i tentativi di disinformazione

COVID-19: deputati europei preoccupati per i tentativi di disinformazione

I deputati e l'alto rappresentante / vicepresidente Josep Borrell discuteranno l'ultimo rapporto del Servizio europeo

di Bianca Franchi

BRUXELLES - I deputati e l'alto rappresentante / vicepresidente Josep Borrell discuteranno giovedì l'ultimo rapporto del Servizio europeo per l'azione esterna sulla disinformazione su COVID-19. Lo scopo dell'ultimo rapporto, pubblicato dal Servizio europeo per l'azione esterna (SEAE) il 24 aprile, è fornire una panoramica istantanea delle tendenze attuali e approfondimenti sulle attività di disinformazione relative alla pandemia di COVID-19 in tutto il mondo. Borrell risponderà alle domande dei membri della commissione per gli affari esteri del Parlamento europeo (AFET) sulla relazione e sulla sua pubblicazione.

IL COMMENTO - «Sono lieto che il vicepresidente / alto rappresentante Josep Borrell abbia concordato di discutere personalmente con i membri della commissione per gli affari esteri e di attendere un interessante scambio di opinioni», afferma David McAllister (PPE, DE) del presidente dell'AFET.

DISINFORMAZIONE - Il rapporto rileva una proliferazione di disinformazione, incidenti di disinformazione e altre forme di manipolazione e distorsioni legate alla pandemia di COVID-19. Nonostante il loro impatto potenzialmente grave sulla salute pubblica, fonti ufficiali e sostenute dallo stato di vari governi hanno continuato a colpire ampiamente le narrazioni e la disinformazione del complotto sia presso il pubblico pubblico nell'UE che nel resto del mondo, secondo il testo.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati