Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Parlamento Europeo

COVID-19: i deputati temono l'impatto sul sistema giudiziario

COVID-19: i deputati temono l'impatto sul sistema giudiziario

Salvaguardia dell'indipendenza giudiziaria negli Stati membri

di Silvia de Mari

BRUXELLES - I deputati della commissione per gli affari giuridici hanno discusso gli effetti di COVID-19 sul funzionamento della magistratura e sulla situazione in Polonia e Ungheria con il Commissario Reynders, giovedì.

LE OSSERVAZIONI - Nelle sue osservazioni iniziali, il Commissario Reynders ha sottolineato che l'attuale crisi sanitaria ha avuto un impatto notevole sull'accelerazione della transizione digitale, in particolare nel settore giudiziario e del diritto societario. Ha accolto con favore il fatto che il lavoro su file chiave come il ricorso collettivo sia continuato e rassicurato i deputati che l'intelligenza artificiale (AI) e la strategia dei dati rimangono una priorità per la Commissione. Con l'aumento dell'insolvenza e dei licenziamenti legati al COVID-19, i deputati hanno affermato di temere un aumento della pressione e dei ritardi nei procedimenti giudiziari e hanno sottolineato la necessità di sostenere i governi nazionali nella digitalizzazione dei sistemi giudiziari.

LE INFRAZIONI - Reynders ha ricordato alla commissione le recenti procedure di infrazione avviate contro la Polonia in materia di indipendenza giudiziaria e ha preso atto della decisione di ieri di rinviare le elezioni presidenziali, che la Commissione continuerà a monitorare. La Commissione segue da vicino la situazione dello Stato di diritto in tutti gli Stati membri e pubblicherà la sua relazione a settembre, ha affermato.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Silvia Romano, il clamore che non serviva 18 maggio 2020 10:02

Silvia Romano, il clamore che non serviva

Il caso mediato del momento sta scoprendo il lato più brutto del popolo italiano

Silvia Romano, la cooperante di una onlus rapita in Kenya nei pressi del villaggio di Chakama nel 2018, ha fatto il suo rientro in Italia lo scorso 11 maggio 2020, dopo aver trascorso circa 18 mesi...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Serie A, è giusto ripartire?

Risultati