Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Parlamento Europeo

COVID-19: l’UE dà il primo via libera al nuovo Recovery and Resilience Facility

COVID-19: l’UE dà il primo via libera al nuovo Recovery and Resilience Facility

672,5 miliardi di euro in sovvenzioni e prestiti per sostenere i paesi dell'UE per quattro anni

di Alessia Salmoni

BRUXELLES - Lunedì, i deputati al Parlamento europeo hanno adottato il Recovery and Resilience Facility, uno strumento progettato per aiutare i paesi dell'UE ad affrontare gli effetti e le conseguenze della pandemia COVID-19. Le commissioni Bilanci e Affari economici e monetari hanno adottato gli obiettivi, il finanziamento e le regole per l'erogazione dei finanziamenti dal Fondo per il recupero e la resilienza (RRF), con 73 voti favorevoli, 11 contrari e 15 astensioni.

I NEGOZIATI - I deputati hanno inoltre adottato un mandato per avviare negoziati con i governi dell'UE con 84 voti favorevoli, 11 contrari e 4 astensioni. Vogliono che il mandato venga annunciato durante la prossima plenaria dell'11-13 novembre, per poter avviare i colloqui senza indugio.

I FINANZIAMENTI - I deputati hanno convenuto che la RFF dovrebbe essere messa a disposizione solo degli Stati membri impegnati a rispettare lo stato di diritto e i valori fondamentali dell'Unione europea. I piani nazionali di ripresa e resilienza sarebbero ammissibili al finanziamento se fossero coerenti con sei priorità dell'UE: transizione verde, trasformazione digitale, coesione economica e competitività, coesione sociale e territoriale, reazione istituzionale alle crisi e preparazione alle crisi, nonché con l'UE di nuova generazione politiche, che includono l'Agenda europea per le competenze, la Garanzia per i giovani e la Garanzia per i bambini.

IL PIANO - I deputati chiedono inoltre che ogni piano contribuisca almeno al 40% del proprio bilancio al clima e alla biodiversità e almeno il 20% alle azioni digitali. I piani dovrebbero avere un impatto duraturo sui paesi dell'UE in termini sia sociali che economici e fornire riforme globali e un solido pacchetto di investimenti.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Vaccino anti-Covid: ti immunizzerai quando il vaccino sarà disponibile per tutti?

Risultati