Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Salute

Covid - 19: nuove opportunità di screening

Covid - 19: nuove opportunità di screening

Da eseguire in modo veloce, economico e programmato

di Claudio Carassiti

MILANO - I dati sui contagi, sui guariti e sui decessi di questi ultimi giorni ci dicono che in Italia, forse, la battaglia contro il Coronavirus si sta avviando verso una nuova fase: quella della conoscenza e della comprensione di ciò che è accaduto per davvero nei terribili mesi di lockdown e quali conseguenze, oltre quelle ufficiali, sono state prodotte su tutti noi da questi mesi di pandemia. Per questi motivi appare dunque indispensabile trovare modalità di screening sempre più rapide, di sempre maggiore facilità di esecuzione, di indubbia efficacia ed affidabilità e, non da ultimo, di ovvia economicità in un momento come l’attuale che vede le nostre aziende, i nostri professionisti ed i nostri concittadini dibattersi tra mille difficoltà finanziarie e di liquidità.

IL CENTRO - Ecco perché il Centro Medico Unisalus ha deciso di affiancare al test sierologico con prelievo di sangue venoso per la ricerca quantitativa degli anticorpi IgG e IgM, anche il test rapido (cosiddetto “pungidito”), scegliendo tra le innumerevoli offerte presenti sul mercato, quello sviluppato e certificato CE da Prima® LAB (Svizzera), e registrato come IVD ad uso professionale presso il Ministero della Salute (n. 1920260), non vendibile al pubblico, inserito negli elenchi dei test sierologici ad oggi convalidati da alcune Regioni italiane e recentemente validato, tra gli altri, nel corso di screening di massa eseguiti su importanti coorti di popolazione di alcune cittadine lombarde a cura dell’Università di Milano, sotto la direzione del Prof. Massimo Galli.

IL DIRETTORE - Come il Direttore della Cattedra di infettivologia ci ricorda, è infatti molto complesso procedere al prelievo venoso di migliaia di soggetti in un arco di tempo breve e a costi contenuti; ecco perché, i test rapidi per la ricerca degli anticorpi del COVID – 19 possono ricoprire un ruolo chiave nella fase attuale, in particolare per garantire la ripresa in sicurezza della nostra vita quotidiana e, a maggior ragione, delle attività produttive in generale. Facile da eseguire (con un semplice prelievo di sangue capillare) e dall’esito immediato (entro una decina di minuti), consente di sottoporre a screening numeri significativi di soggetti in modo veloce, di ripetere il monitoraggio in modalità programmata e, non da ultimo, di acquisire in tempo pressoché reale indicazioni molto affidabili circa l’eventuale positività agli anticorpi.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati