Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Salute

Covid, Rizzo Nervo (PD) ribalta tesi Zaia: Ema garanzia per vaccino

Covid, Rizzo Nervo (PD) ribalta tesi Zaia: Ema garanzia per vaccino

Il dem: in ballo prodotti di case diverse, con tecnologie diverse

di Maria Chiara Fantauzzi

BOLOGNA - "Il vaccino è lo strumento per uscire da questo incubo collettivo che condiziona le vite di tutti" e "si è fatta una scelta corretta, politicamente significativa, con la tempestività di costruire un'alleanza per i vaccini con un impegno comunitario". E "da quella dimensione, quella europea, nello specifico dell'Ema, l'Agenzia europea per i farmaci, attendiamo ora l'autorizzazione di questi diversi vaccini". Pertanto "dispiace aver sentito oggi il presidente Zaia, a cui si e' associato poco fa il collega Sgarbi, che ha detto, sostanzialmente, che il fatto che siamo in Europa ci fa arrivare tardi rispetto alla Gran Bretagna". Sono state queste, dopo le comunicazioni del ministro della Salute, Roberto Speranza, le parole del deputato del Pd Luca Rizzo Nervo. Parole che 'ribaltano' quindi quanto detto dal presidente del Veneto. Zaia, infatti, aveva commentato la vicenda affermando che dopo l'ok della Fd in Usa e della Gran Bretagna che l'Europa faccia un suo percorso sul vaccino la fa arrivare 'buona ultima' e non le fa fare una bella figura.

LA SCELTA - "In realtà, l'esserci affidati ancora una volta all'Europa, alla sua Agenzia indipendente, ci farà arrivare bene- assicura Rizzo Nervo parlando alla Camera- ci farà arrivare con le garanzie di un'Agenzia indipendente, con dati ed evidenze disponibili sui diversi vaccini e sulle diverse tecnologie perche' e' giusto ricordare che non stiamo solo parlando di vaccini di case farmaceutiche differenti, ma di vaccini con tecnologie diverse l'uno dall'altro ed è scelta corretta che l'Italia partecipi, con una quota significativa, all'approvvigionamento e alla fornitura di tutti i diversi vaccini". 

COSA SARA' IMPORTANTE - Per il deputato dem "altrettanto necessario sarà, però, rendere espliciti, al termine del processo autorizzativo, gli elementi di sicurezza di questi vaccini, con un discorso pubblico trasparente, con evidenze comprensibili e con la chiarezza dei meccanismi di scelta su quali vaccini somministrare e a chi. Ognuno deve sapere cosa sta prendendo e perché quello e non un altro vaccino".

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Covid, quasi tutta Italia in zona rossa: restrizioni troppo dure o necessarie?

Risultati