Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Motori

Da Euro 6d-TEMP a Euro 6d: la nuova primavera del Diesel

Da Euro 6d-TEMP a Euro 6d: la nuova primavera del Diesel

I motori Diesel della Stella, già pronti per il futuro

di Flavia Cruciani

ROMA - La riduzione significativa delle emissioni di NOx è il segno distintivo delle vetture certificate secondo la norma Euro 6d-TEMP. Uno standard cui rispondono tutti i nuovi modelli della Stella e che va anche oltre, con vetture che già oggi soddisfano i parametri ancora più restrittivi imposti dalla normativa Euro 6d, che verrà introdotta progressivamente a partire dal 1° gennaio del 2020.

LA DECISIONE - La decisione di sviluppare una generazione di motori completamente nuova, presa all’inizio del decennio, sta raccogliendo i suoi frutti. Le innovative tecnologie che sono state implementate garantiscono, infatti, minori emissioni di NOx. In virtù di questi progressi, con il passaggio alla nuova generazione di motori, tutti i modelli di nuova generazione della Stella soddisfano le norme Euro 6d-TEMP o Euro 6.

I GAS DI SCARICO - Nelle misurazioni dei gas di scarico, i valori limite degli NOx (con la norma Euro 6d non devono superare 80 milligrammi per chilometro anche nel caso della procedura RDE (Real Driving Emissions)) vengono definiti ‘not to exceed’, ovvero valori limite che devono essere rispettati in ogni guida RDE valida. Ciò significa che una vettura non deve superare tale valore anche con la combinazione più sfavorevole delle condizioni RDE – ad esempio trasportando carichi pesanti, percorrendo tragitti collinari ed in condizioni di temperatura e traffico sfavorevoli. Il limite non vale solo per le vetture nuove, ma anche per vetture con percorrenza superiore a 100.000 chilometri. Come confermato da misurazioni indipendenti, spesso nei test reali su strada il valore effettivo risulta ben al di sotto degli 80 milligrammi per chilometro.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati