Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Parlamento Europeo

David McAllister sottolinea la necessità di rapidi progressi nei negoziati UE-Regno Unito

David McAllister sottolinea la necessità di rapidi progressi nei negoziati UE-Regno Unito

Dichiarazione di David McAllister (PPE, DE), presidente del gruppo di coordinamento UE-Regno Unito

di Stefania Abbondanza

BRUXELLES - Dichiarazione di David McAllister (PPE, DE), presidente del gruppo di coordinamento UE-Regno Unito del Parlamento, dopo l'ultimo ciclo di colloqui sulle future relazioni tra il Regno Unito e l'UE: «Michel Barnier ha appena interrogato il gruppo di coordinamento del Regno Unito al Parlamento europeo in merito al settimo round negoziale con il Regno Unito. Sfortunatamente, le ultime settimane hanno mostrato pochi risultati. Un altro mese è passato senza alcun progresso significativo. Perdere tempo prezioso ora nella speranza di ottenere un affare migliore in una partita di poker dell'ultimo minuto non è utile e potenzialmente molto dannoso per entrambe le parti.

IL COMMENTO - Abbiamo solo poche settimane davanti a noi. L'UE non gioca d'azzardo e non ha alcun incentivo a farlo. Ribadisco che il Parlamento europeo ha bisogno di tempo per esaminare l'accordo prima di dare la sua approvazione. La fine di ottobre resta la solida scadenza per iniziare a ratificare l'accordo entro la fine dell'anno. È pertanto essenziale compiere progressi paralleli su tutti i temi cruciali (parità di condizioni, governance, pesca). Abbiamo bisogno di condizioni economiche e sociali eque per preservare il nostro modello europeo. Questa non è una posizione tecnocratica, ma l'espressione della determinazione del Parlamento europeo a preservare gli standard e i risultati dell'UE in molti settori, compresi gli standard ambientali, per il bene e il benessere dei cittadini dell'UE. Parallelamente, il costante impegno per l'attuazione dell'accordo di recesso resta essenziale col passare del tempo. In particolare sul protocollo su Irlanda / Irlanda del Nord e diritti dei cittadini».

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati