Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Politica

Mattarella: «Combattere chi minaccia convivenza»

Mattarella: «Combattere chi minaccia convivenza»

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ricorda le vittime degli attentati di Roma

di Cinzia Giachetta

ROMA - Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ricorda le vittime degli attentati di Roma:«A trentacinque anni dal gravissimo attentato terroristico al Tempio Maggiore di Roma - in cui tante persone rimasero gravemente ferite e il piccolo Stefano Gaj Taché, di appena due anni, fu colpito a morte - desidero esprimere la mia vicinanza e la mia partecipazione alla Comunità ebraica e alla Città di Roma, che ne furono profondamente colpite. Un pensiero particolare rivolgo alle famiglie delle vittime e a coloro che vi furono coinvolti e sono presenti a questo momento di ricordo».

ATTO SPREGEVOLE - «I terroristi scatenarono la loro furia omicida su persone inermi, che partecipavano a una festa religiosa. Fu un atto spregevole: contro la vita, contro la libertà, contro la religione, contro la convivenza. Fu un gesto vile contro la città di Roma, simbolo di tolleranza e di accoglienza, e contro l'intera Italia.  Fu un crimine contro l'umanità. Il ricordo di quel sanguinoso 9 ottobre del 1982 non si attenua con il passare degli anni, ma rafforza -  in un momento in cui ci troviamo a fronteggiare nuove sfide di terrorismo integralista - la nostra comune volontà di combattere e sconfiggere chi, in nome dell'intolleranza, vuole aggredire la convivenza contro ogni regola di civiltà e di umanità», ha aggiunto il capo dello Stato.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Roma, giunta Raggi: avete fiducia?

Risultati