Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Cronaca

Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza

Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza

Luigi Bernabò, Alessandro Bertante, Antonio Franchini, Giuseppe Russo e Antonio Scurati si confrontano sul tema della distinzione tra narrativa e letteratura

di Anna Arena

 

Il compito dell’editore? Scoprire i germi della letteratura, dell’arte e della poesia nel tempo presente: “Saranno idee d’arte e di poesia, le sole capaci di sedurmi e interessarmi. Il resto, per me, è buio e vanità”. Sono proprio queste parole dell’editore Neri Pozza, con la sua fede ostinata nel carattere d’arte e di poesia del lavoro editoriale, a esprimere lo spirito del nuovo Premio Nazionale di Letteratura. Nell’anno del centenario della nascita dell’editore vicentino, la casa editrice che porta il suo nome ha indetto un premio per opere inedite. Con l’obiettivo di riportare al centro l’attività di selezione e di valutazione dei talenti da parte della casa editrice. E da qui si parte per esplorare - in occasione della presentazione del Premio al Salone del Libro di Torino – il senso di “fare letteratura” oggi:domenica 19 maggio (ore 12 - Sala Blu) si terrà, infatti, l’incontro Che cos'è la letteratura? Narrativa e letteratura oggi, con l’agente letterario Luigi Bernabò, Antonio Franchini (Mondadori); Giuseppe Russo (Neri Pozza),gli scrittoriAlessandro Bertante e Antonio Scurati e un breve intervento di Ernesto Ferrero, direttore del Salone del Libro. L’appuntamento di Torino è il secondo di un ciclo di iniziative che accompagnano il Premio con l’idea di proporre riflessioni che riportino al centro della scena il pensiero e restituiscano una nuova aura alla letteratura.

 

Basato sul modello dei Premi letterari spagnoli, quasi tutti indetti dalle case editrici, il Premio Nazionale di Letteratura Neri Pozza è dedicato a opere inedite. Alla data di scadenza, il 15 aprile, sono arrivati in casa editrice più di 1500 testi. Di questi, una commissione creata ad hoc ne selezionerà dodici entro il 30 giugno 2013 che saranno poi giudicati da un comitato di lettura composto da Giorgio Agamben, Luigi Bernabò, Stefano Malatesta, Silvio Perrella, Sandra Petrignani, Giuseppe Russo e Marco Vigevani. Dalla cinquina finale – che sarà presentata il 12 settembre a Milano presso lo Spazio Pal Zileri (che sostiene il Premio) - verrà poi scelto il vincitore, che sarà premiato il 3 ottobre al Teatro Olimpico di Vicenza, progettato dall’architetto rinascimentale Andrea Palladio nel 1580. L’autore riceverà un assegno di 25 mila euro e la sua opera sarà pubblicata da Neri Pozza Editore. Il regolamento è su www. neripozza.it.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati