Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Cronaca

Sesso, romani precoci e sbadati

Ricerca La Sapienza, la prima volta a Roma a quindici anni

di Fabiana Pellegrino

I romani sono i più precoci in amore e anche molto sbadati rispetto ai coetanei italiani. In città, inoltre, sono più diffuse le infezioni sessuali. A dirlo è una ricerca del dipartimento di medicina sperimentale, sezione di fisiopatologia medica ed endocrinologia, dell'università di Roma Sapienza - Accademia della Fertilità - in collaborazione con il ministero della Salute. A confronto con i loro coetanei del resto d'Italia la percentuale dei diciottenni che vivono nella capitale e quelli della provincia di Roma che hanno già avuto rapporti sessuali è più alta: il 67% contro il 60% a livello nazionale. E l’età è minore: la prima volta è a 15 anni e mezzo a Roma e provincia, 16 e mezzo per gli altri. Rispetto al resto della penisola i ragazzi di Roma si proteggono ancora meno durante i rapporti sessuali: non si protegge il 66% dei romani e il 67 % di chi vive fuori città, contro il 48,3% a livello nazionale. 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati