Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Turismo

Digiunare per purificarsi: il detox con vista sulle Dolomiti

Digiunare per purificarsi: il detox con vista sulle Dolomiti

5 giorni di rigenerazione e di digiuno basico per un effetto detox estremamente efficace

di Marco Mancini

BOLZANO - 5 giorni di rigenerazione e di digiuno basico per un effetto detox estremamente efficace: ecco l’idea dello scenografico hotel Pfoesl di Nova Ponente, a due passi da Bolzano. La cornice è unica: con davanti il Latemar, il Catinaccio e lo Sciliar il digiuno diventa un’esperienza da provare.

QUANDO - Esclusivamente dal 12 maggio al 5 luglio e dal 6 ottobre al 10 novembre, chi sceglie il pacchetto del digiuno basico di 5 notti può sperimentare questa tecnica purificante. La settimana inizia con un consulto da parte dell’esperta di digiuno basico, Eva Zelger, che accompagna fisicamente e psicologicamente gli ospiti nel corso di tutta la settimana. La proposta comprende 2 trattamenti “Detox” creati individualmente studiando le esigenze personali; tutti i giorni si partecipa ad un rituale rigenerante in sauna. Il tutto circondati dalla natura dove è inserito l’hotel Pfoesl: 30 ettari di prati e boschi dove passeggiare e meditare.

PASSEGGIATE - Tutti i pomeriggi si svolgono infatti passeggiate e meditazioni immerse tra gli alberi e ogni mattina viene proposta una meditazione basata sullo yoga. Mattino, mezzogiorno e sera sono previsti piatti basici e naturali preparati in modo molto creativo dal team di cucina e durante tutta la giornata sono a disposizione acqua pura di sorgente e vari tipi di tisane. Ad ospite vengono regalati prodotti biologici e purificativi, per continuare la cura depurativa anche a casa

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati