Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Esteri

Iraq, si dimette il primo ministro Adel Abdul-Mahdi

La decisione è giunta a seguito dell'incapacità nel placare le rivolte anti-governative scoppiate nel Paese

di Giacomo Zito

ROMA - Il premier iracheno Adel Abdul-Mahdi ha annunciato le dimissioni. La causa sono le centinaia di uccisi nelle proteste anti-governative che hanno attraversato l’Iraq negli ultimi giorni. Si contano circa 400 vittime, la maggior parte delle quali a Nassiriya, ma anche a Baghdad e a Najaf. Oltre ad Abdul-Mahdi si dimette anche il governatore della regione meridionale di Dhi Qar, di cui Nassiriya è capoluogo, tale Adel Dakhili. Quest’ultimo si è dimesso comunicando che «lo spargimento di sangue è stato causato da forze venute fuori dalla regione di Dhi Qar e senza che il governo centrale informasse le autorità locali».

L’INTERVENTO - Le dimissioni dei leader politici derivano anche dall’intromissione della massima autorità religiosa sciita irachena, il Grand Ayatollah Ali Sistani. Questi ha spinto affinché il Parlamento iracheno togliesse la fiducia al governo di Adel Abdel-Mahdi, a causa dell’incapacità dello stesso di governare un Paese in rivolta. «Il Parlamento, - afferma Sistani - da cui il governo trae sostegno, deve rivedere la sua scelta riguardo all'esecutivo considerando gli interessi dell'Iraq».

 

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati