Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Moda

Dolce & Gabbana, da Firenze il “Rinascimento” della moda italiana

Dolce & Gabbana, da Firenze il “Rinascimento” della moda italiana

Inizierà dal capoluogo toscano una tre giorni di sfilate ed eventi di alta moda con 38 artigiani del territorio. Madrina dell'evento Monica Bellucci

di Bianca Franchi

FIRENZE - Per Dolce & Gabbana è giunto il momento di un Rinascimento della moda italiana, Da Firenze, dunque, parte una tre giorni di sfilate con l’intento di presentare le collezioni di alta moda, alta sartoria e alta gioielleria insieme a 38 artigiani del territorio per rendere omaggio alla storia e all'arte del capoluogo toscano. Il primo evento live in passerella dopo l’emergenza Covid-19 che ha costretto le maison di tutto il mondo ad adattarsi a nuovi format di presentazione e show online.

IL PRIMO EVENTO - “É il primo grande evento di moda internazionale dal vivo'', ha ricordato il sindaco di Firenze Dario Nardella in conferenza stampa. Non si tratta però di sfilate tradizionali, molto di più. ''É un progetto di arte e di cultura, non è una sfilata di moda, non è un evento di moda, è un insieme di storia a convivere, per lasciare alle spalle un momento difficile, per cominciare da un nuovo punto'', ha detto Alfonso Dolce, ad di Dolce & Gabbana.

IL PROGETTO - Il progetto, realizzato con il Centro di Firenze per la moda Italiana e Pitti Immagine, prende il via il 2 settembre con la presentazione della collezione di Alta Gioielleria nel Chiostro di Santa Maria Novella. La sera, quindi, ci sarà la sfilata Alta sartoria nel Salone dei Cinquecento a Palazzo Vecchio, con una passerella speciale ''che rappresenta il simbolo della città'' ha spiegato Dolce. Il giorno seguente la sfilata di alta moda a Villa Bardini, poi la sera del 4 settembre la cena conclusiva alle cantine Antinori al Bargino. Come madrina dell’evento c’è grande attesa per l’attrice italiana e simbolo del Paese nel mondo Monica Bellucci.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi 10 agosto 2020 10:01

Charles Leclerc, la voglia di non omologarsi

In una società che passa il giorno a condividere sui social network frasi filosofiche e falsi esempi di vita non c'è più spazio per le vie di mezzo

ROMA – Ormai se non ti esponi (ed anche sbandierandolo ai quattro venti) contro qualcosa, sei automaticamente pro; o ci vai quantomeno vicino. Sembra essere questo il leitmotiv che anima le...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Stato di emergenza, il prolungamento è "inevitabile" o si tratta di una "torsione autoritaria"?

Risultati