Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Salute

Protezione solare: male 7 italiani su 10

Protezione solare: male 7 italiani su 10

Il 42% degli interpellati ritiene infatti che qualsiasi momento sia buono per la tintarella

di Valerio Cruciani

ROMA - Secondo una ricerca sul rapporto tra italiani e protezione solare recentemente condotta da Top Doctors® (www.topdoctors.it), la piattaforma online che seleziona e mette a disposizione degli utenti un panel formato dai migliori medici specialisti di tutto il mondo abbronzarsi è una priorità per ben 8 persone su 10. In particolare, il 51% mira a colorirsi un po', consapevole che così “siamo tutti più belli”; mentre per il 29% degli intervistati la tintarella è addirittura un obiettivo da raggiungere ad ogni costo. Solo un misero 4,4% è contrario; e il 16,6% si dichiara indifferente.

DISPOSTI A TUTTO - Per avere la “pelle nera” 7 italiani su 10 sono disposti a tutto, incluso esporsi ai raggi solari nelle ore più calde della giornata, tra mezzogiorno e le 15, che andrebbero per lo più evitate. Il 42% degli interpellati ritiene infatti che qualsiasi momento sia buono per la tintarella; mentre il 26% ammette candidamente che, avendo poco tempo a disposizione e tanta voglia di abbronzarsi,punta deliberatamente sugli orari in cui il sole è più forte. Di contro, solo poco più di 3 italiani su 10 scelgono i momenti meno caldi della giornata o addirittura evitano l’esposizione diretta.

CREMA SOLARE - Qual è invece il rapporto tra italiani e crema solare? Quasi 7 intervistati su 10 non ritengono necessario spalmarsi la protezione su tutto il corpo ogni qual volta si stendono sul lettino al mare o in piscina. Tra questi c’è chi mette la crema solo alle prime esposizioni per abituare la pelle, solo nelle zone a rischio scottatura come le spalle oppure solo se il sole picchia forte. E chi, addirittura, afferma di non metterla praticamente mai per abbronzarsi in fretta e assolutamente mai perché (erroneamente) la considera non necessaria per il proprio tipo di pelle.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Editoriale

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema 13 settembre 2017 10:03

Calcio, Fair Play Finanziario: da soluzione a problema

Tre giocatori del PSG (Neymar, Cavani e Mbappé) valgono più di 8 squadre di Serie A: i divari, invece di assottigliarsi, aumentano

ROMA – “Non è un paese per vecchi”, recitava nel 2007 il titolo di un film dei fratelli Coen. Parafrasando, in parte, questa frase, si potrebbe dire che il calcio, ormai,...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Calcio, Roberto Mancini è il nuovo CT dell'Italia: è la scelta giusta?

Risultati