Shadow

Cronaca Diretta - Accendiamo l'Informazione

Shadow

Spettacolo

Due eventi in streaming dedicati a Wayne Shorter e John Coltrane

Due eventi in streaming dedicati a Wayne Shorter e John Coltrane

Una conferenza e una lezione-concerto curati rispettivamente dal musicologo Stefano Zenni e dalla cantante Susanna Stivali

di Silvia de Mari

ROMA - Sabato 27 e domenica 28 febbraio, due giorni di musica live, racconti e divulgazione dedicata a due grandi icone del jazz: John Coltrane e Wayne Shorter, maestri che hanno saputo rinnovare il loro linguaggio ispirando generazioni di musicisti e sassofonisti dal jazz, al rock alla classica.

IL VIAGGIO - Attraverso live performance, momenti didattici, aneddoti, immagini e video, rigorosamente in HD live streaming in diretta dal Marinelli Studio di Roma, gli spettatori saranno coinvolti in un viaggio affascinante attraverso la profondità e l’immenso valore di Coltrane e Shorter, artisti che attraverso la loro spiritualità hanno ricordato al mondo il potere della Musica di raccontare l'invisibile e il misterioso, esprimendo le emozioni più profonde dell'essere umano, proiettando il pensiero verso spazi nuovi - non solo musicali - che oggi più che mai sono indispensabili. Due appuntamenti di musica ma anche di didattica, che daranno diritto al ricevimento di un Attestato di partecipazione, spendibile nei vari ambiti.

GLI APPUNTAMENTI - Due gli appuntamenti. Sabato 27 febbraio 2021, ore 18: “Giant Steps. Viaggio nell’universo musicale di John Coltrane.” a cura di Stefano Zenni, uno dei musicologi più acclamati a livello europeo in ambito jazz e molto amato dal pubblico italiano grazie alle sue apprezzate “Lezioni di Jazz” e alle monografie su Radio3 Rai. In questo incontro, con un linguaggio accessibile e l’ausilio di ascolti, filmati e immagini, esploreremo insieme la stupefacente ricchezza dell’universo di John Coltrane, per scoprire come, lungi dall’essere un artista consegnato alla storia, ispira ancora un senso di vitale libertà. Domenica 28 febbraio, ore 18 “Going for the unknown”. Cantare la musica di Wayne Shorter. a cura di Susanna Stivali, cantante e autrice di riferimento del panorama jazz italiano e la partecipazione del poliedrico ed eccellente pianista Alessandro Gwis. Questa lezione/concerto, rivolta non solo agli amanti della musica di Wayne Shorter ma anche a cantanti e studenti di musica, prende le mosse dall’omaggio alla poetica shorteriana compiuto da Susanna Stivali nel disco “Going for the Unknown”, di cui eseguirà alcuni brani per poi andare a delineare il rapporto tra testo, voce, narrazione e musica strumentale.

 

L'EVENTO - Per permettere una esperienza coinvolgente e dinamica sia dal punto di vista visivo che uditivo, i due eventi saranno trasmessi da un set video allestito nel Marinelli Studio di Roma che ha ideato e prodotto l’evento, in modalità Webinar HD con 4 telecamere e una regia audio/video.

POSTI LIMITATI - I posti sono limitati: una volta acquistato su Eventbrite il tipo di biglietto preferito, il partecipante riceverà nell'email indicata in fase di acquisto il link di Zoom Webinar HD per poter accedere alla visione. Un ulteriore reminder sarà inviato 10 minuti prima dell'evento.

IL CONSIGLIO - Fabio Fortunati, direttore Marinelli Studio: “Ci siamo impegnati molto per fare in modo da potervi trasmettere l'Arte nel modo più coinvolgente possibile. Potrete godere della qualità audio e video da noi proposta attraverso ogni dispositivo: smartphone, computer, tablet...Suggeriamo l'uso della ultima versione della applicazione, scaricabile gratuitamente dal sito ufficiale di Zoom, disattivando ogni tipo di correzione automatica dell'audio e del video e abilitando (dove possibile) la modalità 'usa l'audio originale'. Raccomandiamo inoltre l'uso di un paio di cuffie e/o casse al posto degli altoparlanti integrati del vostro dispositivo”.

data-ad-format="auto">
Scrivi il tuo commentoScrivi il tuo commento

Altre Notizie

Indietro
Avanti
data-ad-format="auto">
data-ad-format="auto">

Eventi

Editoriale

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso 30 novembre 2020 10:01

Diego, l’artista che ha fatto male solo a sé stesso

Maradona era (è!) un genio e come tale avrà sempre chi lo denigrerà, ma la verità sta altrove

ROMA - Quando per tutta una vita hai fatto parlare di te – nel bene o nel male – è difficile smettere. Quando sei stato un autentico modello da seguire per quello che riuscivi a...

Leggi l'Editoriale Leggi l'Editoriale

Dalle nostre pagine Social

Spazio Pubblicitario

Il Sondaggio

Governo Draghi, c’è la fiducia del Parlamento: è la scelta giusta?

Risultati